SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Peppino Pavone non vuole parlare. Il direttore sportivo rossoblu giovedì pomeriggio si è rifiutato di rispondere alle domande dei giornalisti che, ovviamente, gli avrebbero chiesto lumi sul futuro in casa Samb.
Del resto l’attesa per la sfida casalinga contro l’Avellino, terz’ultimo atto di una stagione che conserva scarsi motivi di interesse – se non il mantenimento di quell’ottavo posto che garantirebbe la partecipazione alla Tim Cup 2007-2008 – è pari a poco più dello zero.
TANTE DOMANDE Attenzioni e speranze sono tutte rivolte altrove. Mister Ugolotti resta? E i giocatori? Interrogativi che, almeno per il momento, non troveranno risposta. Nemmeno con dichiarazioni di facciata: il diesse rossoblu infatti, si è cucito la bocca e a quanto pare, rimarrà in silenzio fino alla conclusione della stagione sportiva.
Delucidazioni non arriveranno nemmeno dalla società, che sta aspettando risposte positive da parte dell’amministrazione comunale in merito alla questione dello stadio Riviera delle Palme (va messo a norma) e ai campi di allenamento da mettere a disposizione al sodalizio rossoblu. Solo dopo si potrà programmare. Solo dopo sapremo se la nuova Samb costruirà sopra le basi (di natura tecnica) gettate nell’attuale campionato.
LE SCELTE DI PAVONE Il diesse pugliese – come pure il direttore generale Molinari – è ancora in attesa di firmare un contratto. Ma non ci dovrebbero essere problemi; toccherà proprio all’ex Foggia costruire la Samb del prossimo anno. Allenatore compreso. Ugolotti vorrebbe restare, ma a certe condizioni: su tutte la conferma dello zoccolo duro della squadra, magari puntellata con qualche innesto di qualità. Per puntare ai play off, come il tecnico spezzino ha detto nei giorni scorsi.
RAFFAELE NOVELLI Sull’allenatore nativo di Massa però incombe l’ombra dell’ex allenatore della Salernitana, zemaniano convinto e sulla panchina granata fino a metà gennaio, quando è stato sostituito da Bellotto.
Fonti (campane) attendibili, confermano che c’è stato un contatto tra la Samb e lo stesso Novelli – tanto che i suoi “secondi” Dell’Oglio e Di Meo domenica scorsa erano allo stadio Tursi di Martina Franca – anche se l’ex Melfi è seguito con grande interesse pure dalla Juve Stabia, che a fine stagione dovrebbe salutare Eziolino Capuano, per il quale c’è la fila (Perugia, Foggia, Gallipoli e Ternana).
GIOCATORI Due soli sono sotto contratto: Olivieri e Morante. Arriveranno offerte di squadre di categoria superiore per tutti e due. Alcuni sono in scadenza – Tinazzi, Varriale, Desideri, Visone, Michele Santoni – altri in conproprietà o in prestito (Landaida, Esposito, Giorgino, Zammuto, Diagouraga, Iovine, Consigli, Carlini, Loviso). Per tutti vale la stessa cosa: al momento nessuno è sicuro di restare in riva all’Adriatico.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 734 volte, 1 oggi)