SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sarà la gara degli ex – tutti peraltro sulla sponda rossoblu: mister Ugolotti, il diesse Peppino Pavone, il preparatore dei portieri Mariano Coccia e il centrocampista Fabio Visone, che pure non ci sarà – ma anche la partita di un Avellino fortemente intenzionato a tornare in Campania coi tre punti.
La Samb, dopo le polemiche che hanno fatto seguito alla sconfitta di Martina Franca non può certo recitare la parte dell’agnello sacrificale, anche perchè va difeso quell’ottavo posto che garantirebbe l’accesso alla prossima edizione della Tim Cup. Ad ogni modo la sfida del Riviera sarà fondamentale soprattutto per i biancoverdi, ancora fiduciosi di strappare il primato al Ravenna.
Dall’Irpinia giurano in un seguito massiccio di tifosi. Probabilmente termineranno i mille biglietti di Curva Sud a disposizione. I sostenitori del “lupi” li potranno acquistare direttamente ad Avellino, visto che i botteghini del Riviera delle Palme domenica resteranno chiusi.
LE MOSSE DI VAVASSORI Dovrebbe toccare a Felice Evacuo sostituire lo squalificato Biancolino. Mister Vavassori contro la Samb ripresenterebbe lo stesso modulo con il quale ha esordito sulla panchina biancoverde: il 4-4-1-1 ammirato contro il San Marino, con Grieco a sostegno dell’ex Torres.
La squadra intanto partità venerdì per San Benedetto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 716 volte, 1 oggi)