CUPRA MARITTIMA – Alla vigilia della sfida con la Vis Macerata, seconda forza del campionato di Promozione, il tecnico della Cuprense sprona i suoi ragazzi verso la salvezza. I cinque punti che distanziano i gialloblu dalla zona play out non sono ancora sufficienti per stare sicuri.
«Tiriamo un sospiro di sollievo – dice mister Pasqualino Minuti – i risultati sono positivi anche se le formazione che ci stanno dietro non mollano la presa. Dobbiamo continuare a tenere alta la guardia. La Vis Carassai è la compagine che ci può dar più fastidio rispetto al Matelica».
Unico neo le squalifiche di Lucidi e Gabrielli.
«Questo ci rammarica, non è la prima volta che succede. È stato faticoso disputare l’incontro prima in dieci poi per quasi dieci minuti in nove, non ce lo possiamo permettere. Tuttavia la squadra si è compattata, lottando su ogni pallone. La vittoria ne è stata la dimostrazione».
Mercoledì delicato match contro la vice-capolita Vis Macerata.
«Quando sono arrivato mancavano otto giornate al termine, ai ragazzi ho detto che ogni partita era una finale. Così sarà pure per questa sfida. Dobbiamo continuare a lavorare e lottare con il massimo impegno come abbiamo fatto fino ad ora. La salvezza è quasi vicina».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 309 volte, 1 oggi)