SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Partner prestigiosi per un tema di estrema attualità, sempre più incidente sulla qualità della vita e le abitudini quotidiane.
“Prevenzione benessere, la nuova frontiera del fitness” è il titolo del convegno in programma presso l’auditorium della Biblioteca Comunale (viale De Gasperi, di fronte al palazzo comunale) di San Benedetto del Tronto venerdì 20 aprile a partire dalle ore 15.
Il seminario, valido anche per l’attribuzione di crediti formativi, porta organizzativamente la firma congiunta delle Scuole Regionali dello Sport di Marche e Abruzzo, dei rispettivi Comitati regionali Coni, delle Amministrazioni Comunali coinvolte e della facoltà di Scienze Motorie dell’Università di Urbino.
Destinatari privilegiati, gli operatori dell’attività motoria e sportiva finalizzata al fitness (tecnici, medici, studenti e laureati in scienze motorie, ricercatori e studiosi, istruttori sportivi), ma anche la vastissima platea di praticanti e di quanti intraprendono programmi mirati di attività fisica.
L’attività motoria va infatti ampliando i propri confini in virtù di una diffusione sempre più capillare e diversificata in varie fasce di età e popolazione: in altri termini, non si limita alla ricerca della migliore prestazione tecnica e fisica in funzione di un risultato sportivo, ma assume i contorni di una pratica regolare e sistemica, svolta con finalità di mantenimento e/o di miglioramento dello stato di salute e di benessere psico-fisico.
L’esigenza di una maggiore attenzione alla cura del nostro corpo e della nostra salute attraverso il movimento nasce dai disagi di uno stile di vita spesso caratterizzato dalla sedentarietà, da ritmi di lavoro serrati e da regimi alimentari non sempre adeguati.
Altri fenomeni emergenti come l’aumento dell’età media, la ricerca di una utilizzazione finalizzata del tempo libero, l’evoluzione del concetto di attività motoria come strumento di prevenzione primaria e secondaria contribuiscono ad allargare l’“utenza” del fitness. Un contesto nel quale risulta perciò fondamentale l’approfondimento di conoscenze specifiche e il raggiungimento di competenze adeguate da parte degli operatori.
In merito, si susseguiranno gli autorevoli interventi dei professori Stocchi, Bertollo e De Angelis e le relazioni dei dottori Benelli, Manno, Rocchi, De Feo e Gambarara.
Info: CONI Marche, tel. 071.2868084.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 328 volte, 1 oggi)