CONSIGLI 6: sbaglia forse il tempo dell’uscita franando addosso a Castaldo per il rigore (dubbio) ospite. Per il resto gli attaccanti campani non gli creano grossi problemi.
ZAMMUTO 7: torna a presidiare la fascia dopo quattro partite consecutive giocate nel ruolo di centrale. Prima controlla Terracciano, poi mette la museruola a Vitale. Riscatta appieno le amnesie del sabato pre-pasquale.
GRILLO 7: tutta un’altra partita rispetto a quella di Terni. Stavolta, all’esordio dal 1′ davanti al pubblico amico, la personalità non gli fa difetto. In più spinge come un matto, percorrendo avanti e indietro la corsia sinistra.
IOVINE 7: gioca solo un tempo. Mister Ugolotti, in virtù dell’ammonizione rimediata dopo pochi minuti dall’ex Genoa – diffidato, scatterà la squalifica – preferisce lasciarlo negli spogliatoi. Sradica, al solito, una quantità industriale di palloni dai piedi degli avversari.
ESPOSITO 7: non lo vedevamo in campo dal 1′ da quasi due mesi (Samb-Giulianova 2-0). Non fa toccare palla a un certo Castaldo, che gli scappa solo in occasione del rigore.
LANDAIDA 7: dopo essersi trovato a meraviglia con Zammuto, ritrova l’intesa con Esposito. Fa girare alla larga Caputo, che inventa qualcosa nel primo tempo, ma poi scompare dal campo.
CARLINI 7: comincia la gara benissimo, poi cala. Inizio ripresa prepotente, quando duetta splendidamente con Desideri. Spina nel fianco.
LOVISO 7: primo tempo “onesto”, ripresa da incorniciare. Un numero fantastico su un difensore stabiese (Rinaldi) propizia il terzo gol di Desideri.
MORANTE 6,5: scatenato in avvio di gara. Suo il traversone poi deviato nella porta stabiese da Fabio Femiano.
VISONE 7,5: vive momenti di autentica trance agonistica. Segna il gol del 2-1 e, sfinito, lascia il posto a Diagouraga. E pensare che sta giocando con un piede in disordine…
DESIDERI 8: un’altra partita impressionante, per spirito di sacrificio, corsa e tecnica. Quando riceve palla ha addosso (minimo) due uomini dello Stabia. Fa in tempo a timbrare il cartellino, siglando il settimo gol della stagione. Chapeau.
GIORGINO (dal 1’ st) 6,5: non fa rimpiangere Iovine. Contrasta degnamente la grintosa mediana stabiese.
DELLA ROCCA (dal 19’ st) 6,5: si sta ritrovando dopo mesi difficili. Ugolotti in sala stampa ha speso belle parole nei suoi confronti.
DIAGOURAGA (dal 35’ st) 6: bravo a entrare subito in partita.
UGOLOTTI 8: dopo aver battuto la capolista Ravenna la Samb aggiunge l’ennesima “perla” a una stagione fantastica, fermando la corsa di una formazione in serie positiva da ben quindici turni. Se qualcuno aveva dei dubbi circa le motivazioni dei rossoblu, virtualmente salvi già prima di Pasqua, è stato servito: Landaida e soci dimostrano di volersela giocare fino all’ultimo.
Ancora una volta l’ex Acireale cambia gli uomini, stravolgendo la difesa – fasce nuove di zecca con Grillo e Zammuto; in più Esposito di nuovo titolare al fianco di Landaida – ma non cambia il risultato: gioco spettacolare, gol e una condizione fisica invidiabile (un grosso plauso va anche al preparatore atletico e all’intero staff tecnico).
Non abbiamo più aggettivi da spendere sul tecnico spezzino. Saremo banali, ma ci ripetiamo: la società gli faccia firmare quanto prima un contratto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.019 volte, 1 oggi)