SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il nuovo piano regolatore targato Luigina Zazio vuole prendere di petto il nodo della viabilità asfittica. Il sindaco Gaspari e lo staff tecnico valutano molto seriamente la fattibilità di una nuova arteria stradale per bypassare il centro di Porto d’Ascoli. Un’ ipotesi di viabilità che si snoderebbe fra la statale 16 e il tratto sud dell’A14 per ricongiungersi con il casello dell’autostrada.

«Non possiamo pensare di rinnovare l’area del porto e di sfruttare per il turismo la Riserva della Sentina se non abbiamo infrastrutture stradali adeguate», è il leit motiv più volte annunciato da Gaspari.
Riguardo alla viabilità, ma non solo, il Prg della Zazio si discosta molto dalla pianificazione del progettista incaricato da Martinelli, cioè Piergiorgio Bellagamba. Il suo schema di Prg appare definitivamente abbandonato e il suo rapporto di consulenza con il Comune può dirsi definitivamente concluso.
«Solo se adottassimo il suo Prg saremmo tenuti per contratto a corrispondergli l’ultimo quinto del compenso pattuito», spiega eloquentemente il sindaco.

L’approvazione dello Schema Direttore del nuovo Prg sarà il prossimo step del percorso che dovrà dare una nuova programmazione urbanistica a una San Benedetto che dovrà puntare su turismo, commercio e terziario avanzato.

«Il nuovo Prg non è più rinviabile – ribadisce Gaspari – perché tutto ciò che era previsto nel Piano del 1990 è stato ormai realizzato. Perciò la Commissione Edilizia e il settore Assetto del Territorio sono costrette a opporre dinieghi alle richieste che ricevono, per non fare delle forzature sulle norme esistenti».
Ma queste richieste sono strategiche per il Comune, che perciò ha il bisogno di cambiare la cornice normativa per poterle affrontare a vantaggio del tessuto urbanistico e della collettività. Gaspari cita la richiesta fatta da alcune forze imprenditoriali locali che non vuole rendere note. Si tratterebbe di un progetto per un Polo Tecnologico da destinare alla ricerca applicata e all’innovazione.

Nell’elaborazione del nuovo Prg Gaspari e la Zazio si stanno avvalendo anche delle consulenze di Anna Campeon, docente universitaria a Milano e dirigente urbanistica della provincia di Reggio Emilia, e di Angelo Malagoli, ex assessore comunale nella città emiliana.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.139 volte, 1 oggi)