CUPRA MARITTIMA – L’amministrazione comunale cuprense ha approvato il bilancio di previsione 2007, attraverso il quale il Comune di Cupra ha approvato anche il programma triennale dei lavori pubblici e l’elenco annuale 2007, la modifica dell’imposta comunale sugli immobili, l’addizionale comunale Irpef, il bilancio di previsione 2007 e quello pluriennale 2007/09.

L’assessore al bilancio Carmine Chiodi ha affermato che «il bilancio recepisce la forte volontà politica dell’Amministrazione comunale di un maggiore sviluppo della città, scelta che costituisce l’elemento pregante del documento programmatico elettorale».

Gli obiettivi che l’amministrazione si propone di realizzare negli anni indicati sono sintetizzati in termini finanziari per lo sviluppo sostenibile della città, con una migliore qualità dei servizi.

Il bilancio di previsione del Comune risulta, in fase preventiva, in pareggio. Il volume delle previsioni di entrata è uguale, infatti, alle corrispondenti previsioni di spesa. La manovra complessiva di bilancio per l’anno 2007 è pari a euro 7.569.237.

La suddivisione del bilancio in tre componenti permette di distinguere quante e quali risorse siano destinate rispettivamente al:

1) funzionamento dell’ente (Bilancio di parte corrente pari a euro 3.521.359,59);

2) interventi in conto capitale (Bilancio investimenti euro 3.153.626,15);

3) servizi conto terzi (a domanda individuale quasi totalmente a carico dell’Ente)

Parlando del progetto l’assessore Chiodi ha annunciato: «Nonostante gli ulteriori tagli effettuati dall’ultima finanziaria, si è riusciti a salvaguardare un livello adeguato quantitativamente e qualitativamente dei servizi erogati alla cittadinanza. Tuttavia si è reso indispensabile il sofferto aumento dell’addizionale Irpef che per l’anno 2007 passa dallo 0,5 per mille allo 0,8 per mille. Questo si è reso necessario per mantenere un giusto livello dei servizi e per poter realizzare quegli investimenti che si ritengono prioritari e non procrastinabili per la loro rilevanza ai fini dello sviluppo economico, commerciale e urbano della città».

L’assessore ha comunque precisato che «l’aumento dell’addizionale è l’unico che l’Amministrazione comunale ha apportato nel corso di questi anni».

Infine vengono segnalate alcune opere pubbliche in via di sviluppo come il miglioramento della pista ciclabile che collega la città con Grottammare, il rifacimento del manto stradale di alcune importanti vie e la sistemazione del parco archeologico.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 367 volte, 1 oggi)