SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Dubbi non ne ho» ha sentenziato mister Guido Ugolotti dopo la seduta di rifinitura che la Samb ha svolto sul prato del Riviera delle Palme.
Eppure in settimana, non è una novità, l’allenatore spezzino ha mischiato le carte, dando per esempio l’impressione di voler lasciare fuori prima Carlini e poi Loviso (stamattina ha piazzato Della Rocca al fianco di Iovine). «Quello delle pettorine è un discorso relativo: mi serve per tenere tutti sulla corda», ha puntualizzato Ugolotti.
Proviamo allora a ipotizzare la formazione che tenterà di mettere il bastone tra le ruote alla capolista. Varriale e Loviso dovrebbero costituire le principali novità rispetto alla partita di Terni. Subentrerebbero rispettivamente a Grillo e Giorgino. Potrebbe accomodarsi in panchina pure Desideri.
Possibile che la Samb giochi con un modulo inedito rispetto alle ultime uscite: difesa a quattro con Varriale e Tinazzi sugli esterni e la coppia Landaida-Zammuto al centro. Davanti alla retroguardia Iovine a giostrare da mediano puro e una linea di centrocampo con Loviso e Visone in mezzo, Carlini a destra e Olivieri a sinistra. Unica punta Morante.
Stessi uomini anche se l’allenatore rossoblu dovesse optare per il 4-2-3-1 con cui di solito i rossoblu giocano davanti ai propri tifosi. L’unico “nodo” da sciogliere è quello che concerne il giocatore che dovrà controllare Sciaccaluga, vero e proprio cervello del Ravenna di Pagliari.
«Dovremo essere bravi a non farlo giocare – ha spiegato Ugolotti – un centrocampista o un attaccante lo avrà in consegna».
CONVOCATI Diciannove i giocatori convocati dall’allenatore rossoblu. Nella lista non compaiono Fanelli, Tulli, Forò, lo squalificato Diagouraga e Tripoli: l’attaccante siciliano, alle prese con un ginocchio gonfio – gli è stato applicato un tutore – dovrà stare fermo almeno fino a martedì o mercoledì della prossima settimana.
QUI RAVENNA Al Riviera dovremmo vedere lo stesso Ravenna che domenica scorsa ha perso contro la Cavese, fatta eccezione di Pizzolla, squalificato. Al suo posto ballottaggio Cherubini-Aloe.
«Non credo che Pagliari, almeno all’inizio, piazzerà sulla destra un giocatore tanto offensivo come Aloe», ha detto in proposito Ugolotti. «Ritengo invece che darà spazio a Cherubini, tenendosi un po’ più coperto». Se davvero sarà così Cherubini agirà sulla sinistra, mentre Volpe verrà spostato sulla corsia opposta.
Infine non dovrebbero essere più di 200 i tifosi romagnoli che seguiranno la capolista nelle Marche.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 459 volte, 1 oggi)