GROTTAMMARE – Penultimo appuntamento con il Cineforum Blow Up, che per la rassegna “Immaginazioni al potere“, presenta venerdì 6 aprile il film “La classe operaia va in paradiso” di Elio Petri alla Sala Kursaal, alle ore 21:30.

La sceneggiatura scritta da Petri con Ugo Pirro narra di un operaio milanese ulceroso e bravo cottimista, odiato dai compagni ma amato dal padrone. Perde un dito in seguito ad un incidente e diventa un accanito contestatore; perde anche il posto di lavoro e quindi persino l’amante, che manteneva oltre alla moglie e alla legittima famiglia. Ritrovatosi solo, inizia la lotta per riconquistare il lavoro e grazie all’intervento del sindacato è riassunto e rientra in catena di montaggio.

Il film è un acuto e satirico ritratto della condizione operaia e della sua alienazione, e rappresenta il primo film italiano che entra in fabbrica, ne analizza il sistema focalizzandone gli aspetti, soprattutto il rapporto tra l’uomo e la macchina, tra il sindacato e la sinistra. Sono inoltre presentati i temi della contestazione studentesca, le lotte operaie, la repressione padronale ed il progresso tecnologico.

Tra gli interpreti il bravissimo Gian Maria Volonté, qui agli apici delle sue rappresentazioni, Mariangela Melato, Salvo Randone, Flavio Bucci, le scenografie sono del maceratese, recente premio oscar, Dante Ferretti.

Ingresso 3 euro con tessera F.I.C.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.506 volte, 1 oggi)