SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Iniziamo con i complimenti. La Juventina Montegranaro, matematicamente promossa con tre giornate di anticipo, se li merita. Un campionato condotto dall’inizio alla fine dai ragazzi di mister Pesaresi, con una leggera flessione a inizio girone di ritorno dove, in ogni modo, son stati limitati i danni. I numeri parlano chiaro: zero sconfitte, cinque pareggi, e tante vittorie.
I montegranaresi hanno fatto festa al PalaSpeca dove si sono sbarazzati senza grossi problemi della malcapitata Virtus Samb. Troppo netto il divario tra le due formazioni e già dopo pochi minuti di gioco, sotto i colpi di Santanefessa & c., la gara era segnata a favore della capolista.
Si sapeva che l’impresa era ardua e per questo i sambenedettesi non si devono abbattere. Ci sono buone possibilità di riconquistare la zona play-off ma occorre dimenticare, e in fretta, le ultime due disastrose giornate. A proposito di disastri, la Tecno Riviera delle Palme subisce una sonora sconfitta in casa della penultima della classe, il Montecosaro, consegnando così aritmeticamente la C1 alla Juventina. Troppe le assenze importanti in casa rivierasca.
Purtroppo la rosa di mister Canducci sta subendo il logorio di una lunga rincorsa, ma c’è ancora tutto il tempo per ricompattarsi in vista dei play-off, acquisiti da tempo.
Tornando alla gara, la prima frazione di gioco è stata in mano dei sambenedettesi i quali, portatisi in vantaggio con Mastrantonio, hanno sfiorato più volte il raddoppio, peccando della consueta imprecisione. Chiusa la prima frazione in vantaggio, nella ripresa la Tecno è scesa solo virtualmente in campo. Infatti, dopo pochi istanti di gioco i rossoblu si sono ritrovati sotto di quattro reti, frutto di gravi amnesie difensive e di banali errori.
I motivi? La testa già ai play-off, il numero esiguo di giocatori, la scarsa condizione atletica dei superstiti, la mancanza di un pilastro difensivo come Errera in porta. La certezza è una sola: godersi la pausa pasquale e ricaricare le pile nella speranza di recuperare tutti gli effettivi.
Per quanto riguarda la zona medio-bassa della classifica, colpo grosso del Caffè Portos che è riuscito ad imporsi, non senza difficoltà, sul difficile campo del Futsal Porto San Giorgio, a onor del vero falcidiato dal Giudice Sportivo. Ma questo non deve sminuire il valore di una vittoria molto im portante, raggiunta peraltro in extremis grazie alla tripletta di Travaglini M., alla doppietta di De Carolis e alle reti di Travaglini P. e Capriotti.
Tre punti importanti insomma, ma che non allontanano il Portos dalla zona play-out.
Le dirette concorrenti, infatti, hanno accelerato e adesso la lotta per non retrocedere è ancora più serrata. In quest’ottica, fondamentale anche la bella vittoria dell’Offida che, alla luce del calendario tutto sommato agevole, può dormire sonni abbastanza tranquilli.
Si è disputato infine, dopo più di due mesi di attesa, il recupero della gara tra Montappone e Monturano: la vittoria è andata ai padroni di casa. Ora c’è la consueta sosta per le festività pasquali. Si riprenderà a giocare sabato 14 aprile.
RISULTATI 27A GIORNATA (12a di ritorno)
Futsal PSG- Caffè Portos 6 – 7, Offida – Torrese 2 – 1, Folignano – Eagles Pagliare 8 – 3, Virtus Samb – Juventina F.F.C 3 – 8, Sant’Elpidio a Mare – Montappone 4 – 3, Real Monturano – Real San Giorgio 5 – 2, Audax Montecosaro – Riviera delle Palme 7 – 1, Bocastrum United – San Crispino 8 – 5.
Recupero: Montappone – Real Monturano 5 – 3
CLASSIFICA
Juventina F.F.C. 71; Riviera delle Palme 60; Bocastrum United 51; Futsal Porto San Giorgio 43; Real Monturano 42; Virtus Samb 41; Torrese 40; Offida, Montappone 38; San Crispino, Folignano, Caffè Portos 35; Sant’Elpidio a Mare 31; Eagles Pagliare 26; Audax Montecosaro 24; Real San Giorgio 13

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 600 volte, 1 oggi)