SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il nuovo sodalizio, come ci spiega Luigi Olivieri, presidente esecutivo del Club, «si è costituito per riunire piloti, collezionisti ed appassionati di veicoli storici, siano questi di automobili, moto, barche, aerei con finalità culturali e con lo scopo di promuovere il collezionismo del veicolo storico con manifestazioni, raduni, gare di regolarità, eventi, mostre, convegni, dibattiti».
Presenti a questo primo incontro presso la Sala Smeraldo dell’Hotel Calabresi, anche i Club Campe Auto Moto d’Epoca Piceno ed il Club Caspim Automoto Storiche Picenum e i loro presidenti Ferruccio Benvenuti e Gianfranco Loggi insigniti a soci onorari.
Si è poi passati all’elezione delle cariche del Club che per acclamazione ha eletto: Consiglieri i soci Giancarlo Oresti, Mario Laureati, Giuseppe Caucci e Pietro Talamonti. Al Collegio dei Probiviri sono stati eletti l’assessore Giancarlo Vesperini, l’avvocato Andrea Meneghini ed il direttore Roberto Cestarelli di Ascoli Piceno.
Tra i revisori dei conti il Sindaco di Stella di Monsampolo del Tronto Remo Schiavi, Roberto Alleva e il medico del 118 Clemente Spaccasassi. Commissario tecnico del Club Paolo Antonetti. Commissari manifestazioni Gabriele Valeri e Ilario Di Ubaldo.
Il Club “Piloti Veicoli Storici”, in questa sua prima importante occasione, ha voluto esprimere ammirazione e stima nei confronti del precursore dei piloti piceni a livello nazionale, l’ingegner Pietro Laureati presente in molte cronoscalate degli anni Sessanta e Settanta ed anche in alcune edizioni della Mille Miglia.
Olivieri ha voluto ricordare, a nome di tutti i soci, quanto la passione per il mezzo sportivo storico sia stato così importante per l’ingegnere Laureati e che questo suo amore possa essere monito per i giovani sempre più alla ricerca di modelli a cui ispirarsi.
Già due appuntamenti nel calendario primaverile per il club che si ispira ai principi dell’A.S.I. (AutomotoClub Storico Italiano) e ne adotta la regolamentazione: il 1° maggio con il Concorso di Eleganza per Auto Storiche Città di San Benedetto del Tronto, riservato a poche e uniche autovetture di estremo interesse storico; e il 20 maggio ad Ascoli Piceno, con la storica Ascoli-Monterocco che ripropone una mitica gara svoltasi in sei edizioni fra il 1929 ne il 1935 e che fra l’altro rappresenta la prima manifestazione sportiva organizzata nella provincia.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 771 volte, 1 oggi)