SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Parchi Marini, pesca sportiva e pescaturismo: realtà, prospettive e possibili sinergie“, questo il titolo del seminario – nell’ambito del Master di I livello – organizzato dal dottor Alberto Felici, lo scorso sabato 31 marzo.

L’incontro si è tenuto presso la sede Centro universitario di ricerca per lo sviluppo e la gestione delle risorse dell’ambiente marino e costiero dell’Università di Camerino (Unicram) con sede a San Benedetto del Tronto.

Prima nel suo genere a livello nazionale, l’iniziativa si è posta come obiettivo di confrontare le diverse realtà coinvolte nella gestione delle aree marine protette. In particolare sono stati approfonditi i temi connessi con il pescaturismo e la pesca sportiva, grazie ai contributi portati dagli amministratori locali, rappresentati delle categorie di pescatori professionali, e dei pescatori sportivi e docenti universitari.

Fra gli altri, sono intervenuti Ugo Claudio Matteoli, Presidente della Federazione Italiana Pesca sportiva (organismo affiliato al CONI a cui fanno capo oltre 250.000 tesserati).

È intervenuto anche il vice presidente della Regione Marche, Luciano Agostini, che ha delineato gli aspetti relativi alla politica regionale in merito al pescaturismo, settore in forte espansione che registra a livello nazionale circa 400 mila presenze annue ma ancora molte carenze dal punto di vista normativo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 593 volte, 1 oggi)