SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Domenica 1° aprile il lungomare di San Benedetto è stato il teatro della 9a edizione della Maratonina dei Fiori, organizzata come di consueto dall’Atletica Avis.
Il numero degli iscritti è andato ben oltre ogni previsione: 1.227 le persone che si sono affrontate lungo il percorso regolamentare di 21,097 km. Contemporaneamente alla gara ufficiale c’è stato anche spazio per altre due competizioni non agonistiche: i 12 km “a passo libero” riservati a tutti gli appassionati di questo sport, e la volata di 750 metri per tutti i ragazzi dai 6 ai 15 anni.
La gara ufficiale non ha risparmiato sorprese: clamorosamente dopo 10 minuti dall’inizio si ritira Enrica Buttinelli, vincitrice dell’edizione 2006, a causa di uno strappo. La stessa sorte è riservata a Denis Curzi, vice campione italiano, che si è ritirato dalla competizione a metà gara, dopo aver guidato il gruppo di testa per circa 40 minuti.
Alla fine è riuscito a spuntarla, per la categoria maschile, Matteo Palumbo (C.C. Carabinieri Bologna) col tempo di 1 ora 5 minuti e 22 secondi, seguito da Marcello Capotosti della Violetta club Catanzaro (1h 05’ 49’’) e da La Qouahi Mohamed  della Reggio Event’s (1h 06’ 57’’).
Nel settore femminile si riconferma per la quinta volta dominatrice indiscussa della Maratonina dei Fiori Marcella Mancini, del Runner Team, co il tempo di 1 ora 19 minuti e 56 secondi; le ha tenuto testa per tutta la corsa Silvia Luna della Mezzofondo Recanati, arrivata seconda (1°20’ 19’’), seguita da Paola Zacchi dell’Atletica Ambrosiana Milano (1°22’57’’).
Come sempre l’incasso dell’evento verrà devoluto ad associazioni di volontariato: a beneficiarne quest’anno sarà La Fabbrica dei Fiori Onlus, che si occupa del reinserimento in società di persone affette da disagio psichico.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 965 volte, 1 oggi)