FERMO – L’ultima sua esibizione risale a cinque anni fa; per la prima volta si cimenta nella prosa e in un ruolo comico; è considerata la donna italiana bella e passionale per eccellenza. È Sabrina Ferilli che, per la regia di Gigi Proietti e con Maurizio Micheli, interpreterà “La Presidentessa“, sul palco del Teatro dell’Aquila di Fermo il 3, il 4 e il 5 aprile dalle 21:00.

«Dopo tanti personaggi drammatici e tre musical – afferma la Sabrina Ferilli – dove comunque non ho mai interpretato figure femminili divertenti, come per esempio in Rugantino, avevo davvero voglia di commedia brillante. Spesso mi è capitato di essere assimilata alla Magnani o alla Loren, ma sia l’una che l’altra si sono misurate con la comicità: la doppia valenza, cioè il ridere sul tragico della vita, è una caratteristica fondamentale di queste grandi attrici e fa parte del nostro comune patrimonio artistico».

Spiega Gigi Proietti: «Abbiamo adattato il testo, spostandolo dalla Francia del secondo Impero all’Italia giolittiana. E, naturalmente, anche l’ambientazione è stata trasportata in un paesino del sud e poi non a Parigi, ma a Roma. Questo perché non mi ha mai divertito quel modo lezioso di fare i francesi alla maniera italiana: non fa ridere nessuno. Era la moda dell’epoca, quella di passare per “francesa”, stile Mimì Tirabuciò. Così, per ridicolizzare il personaggio, ho pensato di sporcare il linguaggio di Sabrina, con tutta una serie di improbabili francesismi: da un’ostentata erre moscia a vari irresistibili sfondoni».

Scritta nel 1912, la commedia racconta di Gobette, diva del teatro di varietà. Gobette viene scambiata per la moglie di un noto magistrato di provincia dal Ministro della Giustizia. La “Presidentessa” Gobette, una volta sedotto il ministro, farà promuovere il magistrato nella capitale favorendogli una carriera vertiginosa.

Gli altri protagonisti dello spettacolo – prodotto da Politeama e Premiere – sono Paila Pavese, Virgilio Zernitz, Miro Landoni, Massimiliano Giovanetti, Gianni Cannavacciulo, Daniela Terreri, Andrea Pirolli e Susanna Proietti. Le scene sono di Alessandro Chiti, i costumi di Mariolina Bono e le musiche a cura di Mario Vicari.

Lo spettacolo chiude la stagione di prosa del Teatro dell’Aquila di Fermo – promossa dal Comune di Fermo e dall’Amat.

Biglietti e informazioni (da 12 a 30 euro): biglietteria del Teatro 0734 284295, Amat 071 2072439, http://www.amat.marche.it/ (vendita on line).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 39.041 volte, 1 oggi)