SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «La logica dei numeri è chiara e non lascia spazio ai giochi di parole di Gaspari». L’ex assessore al Bilancio Luca Vignoli non si fida delle strategie contabili difese dal sindaco.
La relazione previsionale 2007-2009 indica che senza una decisa manovra tributaria nel 2008 bisognerà ridurre investimenti e spesa corrente. La cifra esatta per far quadrare il bilancio ammonta a 1.774.294 euro.
Per Gaspari si tratta di previsioni molto ipotetiche, che saranno modificate alla luce di nuove entrate per le casse del Comune. Niente nuove tasse, però.

Ma dai documenti in mano a Vignoli traspare una contraddizione nel discorso del sindaco, che riguarda l’eventuale cessione di una parte delle quote del Centro Agroalimentare possedute dal Comune. Al contrario di quanto dichiarato da Gaspari, la vendita delle quote è già prevista nel bilancio previsionale, per la precisione nel 2009: l’incasso sarà reinvestito per costruire la nuova scuola media Curzi.
La giunta Martinelli pensò di trovare le risorse per quest’opera cedendo le vecchie scuole comunali. Poi la nuova amministrazione cambiò idea e, inizialmente, pensò di accendere un mutuo, per poi optare per la cessione delle quote Centro Agroalimentare. Per Vignoli il sindaco sarebbe male informato, «o peggio in malafede». Anche perché la vendita delle quote potrebbe finanziare solo un investimento, non la spesa corrente per l’erogazione di servizi e di stipendi per il personale.
E aggiunge: «Se Gaspari è corretto, deve dire quali servizi taglierà, se veramente non vuole alzare le tasse». Anche sulle rassicurazioni di un’invarianza dell’addizionale Irpef, Vignoli si augura che il sindaco proponga un emendamento al bilancio che dovrà essere approvato dal consiglio comunale il prossimo 4 aprile.
«Diversamente, significa o che ha fatto una promessa che non manterrà o che chiede alla sua maggioranza di approvare un atto fasullo». La relazione previsionale, infatti, indica la necessità di un aumento dello 0,3% dell’addizionale Irpef. Una strategia per far quadrare i conti, secondo il sindaco.
Ma tutta An parla di «bugie con le gambe corte» e di «programmazione finanziaria poco seria». Per De Vecchis è stata data un’informazione contraddittoria riguardo alla manovra sull’indebitamento bancario. «Porterà un aumento delle tasse nei prossimi anni, ingessando pesantemente il bilancio». (clicca qui). Piunti presenterà un emendamento per dirottare 20 mila euro dall’assunzione di personale interinale alla creazione di una task force informativa per gli anziani che vivono soli, esposti al rischio di truffe e raggiri.
Anche per il coordinatore comunale Luigi Cava il Bilancio 2007 avrà bisogno di numerosi chiarimenti da parte del consiglio comunale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 588 volte, 1 oggi)