SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Contro la Salernitana ho visto una buona squadra, che ha disputato un primo tempo positivo. Anche a Ravenna non mi era dispiaciuta, del resto ha in organico giocatori molto validi e possiede una notevole quadratura nonostante le vicissitudini di quest’anno. Insomma: dovremo stare attenti».
Guido Ugolotti, prima della partenza per il ritiro di Narni, dove preparerà la sfida di domenica contro la Ternana – sulla panchina dello stadio Liberati in ogni caso ci sarà il vice Fabio Andreozzi, visto che il tecnico toscano dovrà scontare l’ultimo dei due turni di squalifica rimediati a Cava dei Tirreni – dimostra di avere grande rispetto per i prossimi avversari della sua Samb.
Avversari che, va detto, con la vittoria su una Salernitana «stranamente demotivata e scarica» hanno puntellato la loro classifica e, vincendo anche contro Landaida e soci, si rimetterebbero in carreggiata per l’obiettivo della salvezza diretta.
«I nostri 36 punti sono tanti – continua l’allenatore rossoblu – ciò non toglie che perdendo a Terni le cose si complicherebbero di nuovo, quindi, come ripeto, pretendo massima attenzione. In passato spesso abbiamo peccato di concentrazione, alternando buone prove ad altre molto meno. Diciamo che al Liberati ci attende una prova di maturità. Dovremo scendere in campo tranquilli, perchè al momento la classifica è dalla nostra parte, ma senza rilassarci troppo. Dipende tutto da noi, l’approccio non dovrà essere sbagliato».
Anche perchè la salvezza non è ancora in tasca. Quanto manca? «Credo che a 41 o 42 punti dovremo stare tranquilli», dice Ugolotti. Che poi precisa: «La quota potrebbe alzarsi se dietro continuano a correre. Tra l’altro sono state tirate giù squadre come la Salernitana e il Gallipoli. La Samb però deve fare il suo percorso, senza pensare agli altri, continuando a fare bene come adesso. Le prospettive? Intanto pensiamo alla salvezza, poi vediamo quello che può succedere. Dipenderà anche dai risultati delle altre squadre».
Poi una nota polemica: «Ci sono cose che non mi stanno granchè bene. Per esempio il recupero della partita tra Ternana e Salernitana, giocata in un momento particolare. Mercoledì hanno scontato la giornata di squalifica Lanotti e Bussi, che contro di noi quindi saranno regolarmente a disposizione. Ad ogni modo dopo le penalizzazioni dell’anno scorso a due giornate dalla fine mi aspetto di tutto».
Da ultimo una battuta sulla formazione che vedremo sul prato dello stadio Liberati: «Potrei anche pensare a qualcosa di diverso rispetto alle ultime partite. Giocando fuori casa magari conviene coprirsi un po’ di più».
Semplice pretattica (non sarebbe la prima volta), oppure mister Ugolotti davvero rispolvererà il 4-4-1-1 visto a Manfredonia?

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 553 volte, 1 oggi)