GROTTAMMARE – Quasi quattro mesi dopo il Grottammare cerca una vittoria che al Pirani manca da dicembre, quando Fanesi e compagnia superarono il Fano.
In riva all’Adriatico un altro derby, quello con la Sangiustese di mister Malloni. Lasciata alle spalle la fondamentale vittoria sul Cattolica, dopo un’astinenza che durava da ben settanta giorni, la squadra di Daniele Amaolo tenterà dunque di spezzare un altro tabù.
Il tecnico biancazzurro, che recupera gli squalificati Oddi, Iamperi e Del Moro, avrà l’intero organico a disposizione, ad eccezione però di Puglia e Laino, non al meglio (partiranno dalla panchina): il primo deve ristabilirsi completamente dallo stiramento alla coscia destra procuratosi alla vigilia della partita contro l’Avezzano e, quasi certamente, non verrà rischiato dal 1′; il secondo è alle prese con un’infiammazione al tendine che in settimana lo hanno fatto allenare a singhiozzo.
FORMAZIONE Possibile, anche in virtù del fatto che la Sangiustese si presenterà al Pirani priva dell’esperto attaccante Calvaresi, squalificato, e quindi con una seconda punta, Da Col, a sostegno del solo Basilico, che mister Amaolo opterà per un 3-5-2. Davanti a Domanico difesa a tre con Manni, Del Moro e Pulcini; a spingere sulla mediana Gasparroni e Costanzo, mentre in mezzo, al fianco di Traini e Ionni potrebbe esserci l’esordio dal 1′ di Marcatili, che a Cattolica ha giocato molto bene. In avanti infine coppia Fanesi-Napolano.
ARBITRI Al Pirani, fischio d’inizio sabato pomeriggio alle ore 15, arbitrerà il signor Berardino Volpetti, che sarà coadiuvato dagli assistenti di linea Fabrizio Marini e Fabio Maggiore.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 350 volte, 1 oggi)