GROTTAMMARE – E’ tornato il sereno in casa Grottammare. Più solida la posizione di mister Amaolo, e, soprattutto, molto più incoraggiante la classifica.
Potere dei tre punti conquistati sul campo del Cattolica grazie a un bel gol di Napolano. Un successo sofferto – onore alla formazione di Martinelli che, nonostante sia virtualmente retrocessa, sta onorando il finale di stagione – ma che ridà fiducia all’intero ambiente biancazzurro. Era quello che ci voleva dopo quattro sconfitte consecutive e una vittoria che mancava da settanta giorni (trasferta di Riccione).
AMAOLO: ONORE AL CATTOLICA «Ci aspettavamo un Cattolica che ce l’avrebbe messa tutta – ha commentato Daniele Amaolo – del resto se è vero che sono ultimi è altrettanto vero che perdono sempre con il minimo scarto, segno che vendono carissima la pelle. Per questo motivo e considerando i problemi che ci portavamo dietro, sia per il momento poco felice, sia per le assenze, possiamo capire quanto vale questa vittoria».
«Non possiamo nascondere – ha continuato il tecnico biancazzurro – che il Cattolica avrebbe meritato qualcosa in più per la sua prestazione coraggiosa, però sono altrettanto convinto che i miei non hanno rubato nulla. Un bravo a Domanico, che nel finale ha salvato un gol fatto (sulla doppia conclusione di Bartoli e Rotondi, nda). Anche il loro portiere comunque ha fatto la sua parte. Forse in qualche altro frangente ci è mancata la necessaria lucidità».
Sia come sia il Grottammare adesso può guardare al prossimo impegno, il derby casalingo contro la Sangiustese, con molta più serenità, fermo restando che un’altro passo falso rimetterebbe le cose più o meno come prima. Non dimentichiamoci peraltro che al Pirani i biancazzurri bucano l’appuntamento coi tre punti da tre mesi e mezzo (Grottammare-Fano 2-0, 10 dicembre).
TANTI RIENTRI Contro la Sangiustese – si gioca sabato – il tecnico sangiorgese potrà di nuovo contare sui vari Iamperi, Del Moro e Oddi, che in Romagna hanno scontato il turno di squalifica rimediato in precedenza. Potrebbe rendersi disponibile anche Puglia, in panchina a Cattolica per lo stiramento alla coscia destra procuratosi alla vigilia della partita contro l’Avezzano, che pare ormai sulla via del completo recupero.
Domenica intanto, subito dopo la partita contro i maceratesi, Napolano e Pasquini raggiungeranno il ritiro toscano della rappresentativa del girone F di serie D, impegnata nel Torneo Giovanile Nazionale di categoria, al via la prossima settimana.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 309 volte, 1 oggi)