Sacrata-Joints 82-86
PORTO POTENZA PICENA: Foresi 22, Acciarri, Bronzi 12, Siciliano 18, Sorrenti 6, Tombolini 7, Napoli 3, Ciasca, Di Chiara 14, Rabuini. Allenatore: Scalabroni.
JOINTS BASKET CLUB SAN BENEDETTO: Nespeca 5, Riccardi 6, Falà 2, Valori 8, Ciccorelli 2, D’Incecco 25, Mattioli 32, Mancinelli 6, Pulcini C., Pulcini A. Allenatore: Reggiani.
Arbitri: Scanu e Cuccovillo.
Parziali: 13-17, 33-41, 46-63.
PORTO POTENZA PICENA – La Joints Basket Club San Benedetto liquida anche la pratica Porto Potenza Picena, infilando la quarta vittoria di fila. Due punti che rafforzano la posizione del team rossoblu in ottica play off.
Pur priva di Ciardelli, bloccato da uno stiramento, la formazione di Andrea Reggiani ha imposto sin dalle prime battute la superiore caratura, trascinata da un eccezionale Mattioli (32 punti) e D’Incecco, il quale ha infilato undici punti già nel primo quarto, costringendo da subito i padroni di casa a inseguire (17-13).
Una tripla di Valori apre un secondo quarto dove la Joints si fa valere sotto il canestro, caricando di falli gli avversari e incrementando il divario (41-33). I ragazzi del presidente Valori non mollano nemmeno nel terzo tempo, cui Mattioli pone il sigillo con una bomba a fil di sirena, dopo aver già infilato dieci punti.
Sul 63-46 la Joints deve tirare il fiato e Porto Potenza prova a reagire affidandosi al tiro da tre. I padroni di casa riescono così a risalire fino a -2, ma i sambenedettesi sono bravi a non lasciarsi sfuggire il match, mantenendo la freddezza necessaria per mettere a segno i liberi della tranquillità.
Sabato prossimo (31 marzo) la Joints torna al PalaSpeca, finalmente riaperto al pubblico dopo le quattro giornate di squalifica. Avversario sarà il San Severino, terz’ultimo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 475 volte, 1 oggi)