SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Ugolotti? Mi ha dato ben pochi consigli: i ragazzi sono stati talmente bravi a mantenere le consegne che non ci sono stati problemi».
Buona la prima per Fabio Andreozzi, che a 36 anni e dopo le esperienze nella sua Sestri Levante, contro il Teramo, in virtù dell’assenza per squalifica del tecnico di Massa, ha collezionato la prima panchina da professionista. «C’è stata un po’ di emozione all’inizio, poi però è passato tutto. Abbiamo ottenuto una vittoria molto importante, credo che se domenica prossima usciremo indenni dal campo della Ternana avremo il 90% della salvezza in tasca».
«Vorrei fare un elogio particolare al gruppo – ha continuato la sua analisi mister Andreozzi – perché ancora una volta quelli che giocano meno hanno dimostrato di farsi trovare pronti, a dimostrazione che alla Samb ci sono 25 titolari: chi entra in campo e magari viene da qualche panchina ci dà le stesse garanzie di chi fino a quel momento aveva giocato di più».
TORMENTI: PENSIAMO SOLO ALLA SALVEZZA Il presidente del sodalizio di Viale dello Sport, sciarpone rossoblu al collo e un sorriso grande così stampato sul volto, non ha voluto commentare la direzione del signor Lioce, stavolta parsa tutt’altro che sfavorevole alla Samb, tanto che l’allenatore del Teramo Silvano Fiorucci ha sintetizzato: «La mia squadra ha tenuto testa ai padroni di casa nonostante l’inferiorità numerica. La Samb? Ha giocato con un uomo in più: l’arbitro. Non solo ha dato loro un rigore che non c’era, ma ne ha negati due a noi». Tormenti non ha voluto replicare: «Ho già detto che non parlerò più degli arbitri».
Quanto all’incontro l’imprenditore di Martinsicuro ha sentenziato: «La squadra è stata molto brava a non rilassarsi nonostante il gol di vantaggio e la superiorità numerica. Vittoria facile? Non direi, il Teramo ci ha messo in difficoltà, anche se nel complesso siamo riusciti a controllare la gara. Era troppo importante la posta in palio, abbiamo incamerato tre punti fondamentali in chiave salvezza, ma per favore adesso non pensiamo a qualcosa in più: ci sono ancora 21 punti a disposizione e i risultati maturati oggi hanno dimostrato che può succedere di tutto. Pensiamo a salvarci e basta».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 903 volte, 1 oggi)