Vecci Jesi-Mail Express 1-3
VECCI JESI: Beldomenico, Bracaccini, Cerioni, Chiorrini, Ciuffolotti, Filipponi, Giampieri, Grilli, Spargoli, Vecci, Bari (l). Allenatore: Carletti.
MAIL EXPRESS: Falgiatori Mario, Raffaelli, Caucci, Falgiatori Luca, Marini, Quercia, Faraone, Moriconi, Scaltritti, Laraia, Malatesta, Citeroni (l). Allenatore: Mattioli.
Arbitri: Viarinelli di Pesaro e Sandroni di Ascoli Piceno.
Parziali: 25-22, 19-25, 25-27, 18-25.
JESI – Alle 22.08 di un sabato di fine marzo la pallavolo sambenedettese ha ritrovato quella serie B2 che mancava agli sportivi della città delle palme da sette anni: l’ultima volta fu nel corso della stagione edizione 1999-2000.
Dopo annate tribolate la Riviera Samb targata Mail Express dunque, è riuscita nell’impresa sempre sfuggita finora. A sancire l’ambito traguardo, colto con due giornate di anticipo, la vittoria degli uomini di Marco Mattioli a Jesi e la sconfitta dell’inseguitrice Pesaro sul parquet della Quadri Civitanova, che allunga a 8 i punti di distacco tra le due formazioni.
Pesaro, che dopo lo scontro diretto del PalaSpeca dello scorso 3 marzo si era portata a sole 3 lunghezze dalla capolista, ha dilapitato i suoi sforzi incappando in due sconfitte consecutive, mentre la Mail Express ha ripreso a viaggiare come un treno. Dopo il successo su Collemarino, la vittoria corsara in quel di Jesi, un successo ottenuto con il cuore e la grande determinazione a raggiungere un obiettivo strameritato.
Alle 22.08 di sabato, come detto, ovvero quando Civitanova si portava sul 2-1 nei confronti di Pesaro – la partita si è poi conclusa 3-1 in favore dei padroni di casa – San Benedetto ha avuto la certezza della promozione matematica (bene che sarebbe andata la Snoopy, vincendo 3-2, avrebbe incamerato 2 soli punti, favorendo comunque i rossoblu, in vantaggio nel computo dei set vinti).
LA PARTITA DI JESI Era cominciata in salita, con la Vecci che conduceva fino al ritorno degli ospiti (20-20); poi però due errori di marca sambenedettese consentivano agli jesini di portarsi sul 23-21 e di chiudere il primo parziale a loro favore.
La reazione della Mail prendeva corpo nel secondo set, mai in discussione: rossoblu avanti 8-4, poi 13-7 e sicuri fino alla fine (25-19).
Stesso copione in avvio di terzo parziale, con Marini e soci sopra 9-3, poi la Vecci ha infilato un parziale di 7-0 (10-9). Equilibrio fino al 20-18 per i locali, poi era la banda Mattioli ad avere la meglio ai vantaggi (27-25).
Quarto parziale senza storia: gli uomini di Carletti alzavano bandiera bianca e la Mail Express poteva chiudere sul 3-1, in attesa di sapere il risultato di Pesaro.
Dopo qualche ora sarebbe esplosa la festa rossoblu. Una gioia da condividere con i tifosi mercoledì prossimo (ore 21), al PalaSpeca, nel corso dell’ultima partita casalinga contro Offagna.
Per le interviste a coach Mattioli e alla dirigenza cliccate QUI

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 710 volte, 1 oggi)