SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Vogliamo cogliere tutte le opportunità del Web 2.0 ed offrirle all’intera comunità di lettori e di cittadini. Il Web 2.0 è una nuova visione di Internet che ha appena cominciato ad influenzare il modo di lavorare ed interagire con le informazioni in rete. Web 2.0 non è un software specifico, nè un marchio registrato, ma un un insieme di approcci per usare la rete in modo nuovo e innovativo.
Per questo, stimolati dai commenti giunti sul nostro quotidiano on-line relativamente alla notizia del bando per dare l’incarico a cinque giovani sotto i 30 anni, per ridefinire contenuti e forma del sito ufficiale del Comune di San Benedetto, la nostra redazione ha deciso di raccogliere tutti i suggerimenti di coloro che vogliano contribuire al nuovo e più efficiente sito www.comune.san-benedetto-del-tronto.ap.it.
Un aiuto che sarà utile per tutti i cittadini e per la città intera, rappresentando internet la vera “porta” di accesso al mondo esterno, e la principale forma di conoscenza della nostra città nel mondo. Infatti – digitando su Google “san benedetto del tronto” – il sito del Comune è il primo link disponibile, mentre è tra i primi se si cerca “san benedetto”. Naturalmente il nostro sambenedettoggi.it è sempre nelle primissime posizioni.
Come contribuire, dunque? Noi mettiamo a disposizione i nostri mezzi: ovvero commenti a questa notizia, o anche delle mail (in caso di documenti corposi) ad info@rivieraoggi.it che poi noi provvederemo, nel caso, ad allegare al presente articolo. La nostra speranza e ambizione è che attraverso il passaparola e la collaborazione di tutti gli interventi possano essere molteplici, possano focalizzare l’attenzione su diversi aspetti (da quelli tecnici di programmazione a quelli di rappresentazione grafica, fino a quelli comunicativi), favorendo la realizzazione di un sito che possa essere da tutti apprezzato. Come lo spirito del Web 2.0 impone (partecipazione, condivisione), sfruttato oramai persino dai colossi multinazionali per testare il gradimento dei nuovi prodotti (e permettere, al contempo, una pubblicità gratuita e costruttiva).
Attenzione: qualcuno starà dicendo: ma che si vogliono sostituire ai cinque ragazzi che saranno selezionati dal Comune per realizzare il nuovo sito? No, anzi: crediamo che tutte le informazioni, se veramente partecipate, una volta messe a loro disposizione non possano che aiutarli nel loro compito, che, al di là del piccolo contributo economico, sarà gratificante solo se si riuscirà a definire un sito ufficiale corrispondente alle volontà e speranze loro e di tutti gli utenti. Come sarà gratificante per tutti coloro che, per ragioni anagrafiche o lavorative, non potranno partecipare alla selezione, ma che, magari, saranno lieti di dare il proprio contributo alla loro città.
Per questo, oltre a pubblicare tutti gli interventi, metteremo a disposizione del Comune di San Benedetto una sintesi di tutti i contributi che perverranno alla nostra redazione, mettendoci a disposizione, se richiesto, per l’organizzazione di un forum pubblico.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 934 volte, 1 oggi)