CASTEL DI LAMA – Democratici di Sinistra a congresso: sabato 24 marzo, a partire dalle ore 16, alla sala consiliare del Comune di Castel di Lama, si svolgerà l’appuntamento della sezione “Antonio Gramsci“.
Dopo l’introduzione del segretario politico Vincenzo Camela, verranno discusse le tre mozioni nazionali del partito: quella che fa riferimento al segretario Pietro Fassino, favorevole alla nascita del Partito Democratico attraverso una fusione con La Margherita, quella che fa capo a Fabio Mussi, che vuole restare all’interno del Partito Socialista Europeo, e quindi quella intermedia, cui il primo firmatario è Gavino Angius.
Successivamente, gli iscritti della Quercia passeranno al confronto sulle questioni locali, con la votazione finale che porterà alla
nomina dei delegati lamensi per il congresso della Federazione DS, e all’elezione del nuovo segretario di sezione e dei componenti del nuovo Direttivo. «I DS di Castel di Lama – dice Camela – hanno bisogno di una forte partecipazione al congresso anche per dare nuovo slancio al partito, grazie all’ingresso di forze giovani e capaci, in grado esprimere progettualità e vivacità all’iniziativa della nostra forza politica. L’appuntamento sarà anche il momento per portare a compimento un percorso elettorale e politico-programmatico, già avviato da tempo in ambito nazionale con grande determinazione e chiarezza. Io auspico che tutti gli iscritti, i simpatizzanti e gli amici dei DS e del centro-sinistra intervengano numerosi all’assise di sabato presso la sala consiliare del Comune».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 472 volte, 1 oggi)