GROTTAMMARE – L’allenatore del Grottammare Daniele Amaolo è rimasto al suo posto. La squadra, in tal senso, ha fatto la sua parte, premendo sulla dirigenza affinché il tecnico sangiorgese non pagasse per tutti, come spesso avviene nel calcio.
TOCCA ALLA SQUADRA I giocatori si sono assunti le loro responsabilità: a questo punto la società si aspetta una risposta forte, decisa, da Fanesi e compagnia. Una risposta che dia una sterzata alla stagione biancazzurra, complicatasi (leggi i soli 3 punti di distacco in classifica dalla quint’ultima, il Centobuchi) in maniera a dir poco inopinata negli ultimi due mesi.
I numeri del Grottammare del resto – la vittoria che manca dallo scorso 14 gennaio (2-0 sul campo del Riccione), i miseri 6 punti racimolati da inizio anno, la serie di quattro sconfitte consecutive al Pirani, e ci fermiamo – si commentano da soli. L’appuntamento di domenica prossima insomma, in casa del Cattolica, è di quelli da non fallire.
Poco consolante il fatto che la situazione dei romagnoli, sempre più fanalino di coda del girone F – la penalizzazione di 2 punti comminata dalla Commissione Disciplinare, in virtù delle inadempienze economiche da parte del sodalizio giallorosso nei confronti di due giocatori, ha fatto salire a 12 i punti di distacco dalla penultima, il Riccione – sia ancora più disperata. Mister Amaolo – la cui posizione, dovesse materializzarsi l’ennesima battuta d’arresto, verrebbe nuovamente messa in discussione – e la sua squadra sono chiamati a spezzare il lungo digiuno. Punto.
FORMAZIONE Scelte obbligate per l’allenatore biancazzurro, che a Cattolica dovrà rinunciare all’infortunato Puglia, ancora alle prese con lo stiramento alla coscia destra procuratosi alla vigilia della partita contro l’Avezzano, e agli qualificati Iamperi, Del Moro e Oddi.
Destano qualche preoccupazione infine le condizioni di Napolano, sofferente per una piccola contrattura alla coscia destra; il giocatore si sta sottoponendo a terapia laser e spera di recuperare.
Ad ogni modo è molto probabile che il tecnico biancazzurro schiererà i suoi con lo stesso modulo visto a Pergola, un 4-3-1-2 con Costanzo e Gasparroni sulle corsie difensive e l’inedita coppia di centrali Pulcini-Manni; in mediana Vergari, Ionni o Traini; Napolano o Marcatili invece agirà a sostegno delle due punte Laino e Fanesi.
SVISTA COLOSSALE A proposito delle decisioni prese dal Giudice Sportivo in merito alla 27a giornata, con la squalifica del massaggiatore del Grottammare Bagalini, il direttore sportivo Pino Aniello ha inviato una lettera alla Lega, allo scopo di porre rimedio alla svista dell’arbitro che ha diretto la partita di Manni e soci contro l’Avezzano, il signor Mertino di Torre Annunziata, il quasi quasi certamente nel compilare il referto ha confuso il diesse Aniello, allontanato dal campo, con Bagalini.
ARBITRO Designati gli arbitri che dirigeranno la 28a giornata del girone F di serie D. A Cattolica fischierà Matteo Pellegrini, il quale sarà assistito dai guardialinee Michele Brotto e Francesco Marcuzzi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 410 volte, 1 oggi)