MONTEPRANDONE – Ci sono partite nel calcio che valgono doppio: sei punti invece di tre. Come dire: salgo in classifica e tiro giù il mio avversario. Ecco Centobuchi-Tolentino.
«Siamo alla vigilia di una partita molto importante», esordisce Sestilio Marochi, tecnico dei biancocelesti. «Abbiamo la possibilità di complicare i piani salvezza del Tolentin; noi, d’altro canto, metteremmo in cascina punti importanti. E’ una gara da vincere, uno dei sette spareggi che restano prima della conclusione del campionato».
Sette sfide, appunto. Nell’ordine: Tolentino, Renato Curi, Riccione, Maceratese, Verucchio, Pescina e Penne. Quattro al Comunale, tre fuori.
Ma non provate a dire a mister Marocchi che la salvezza della sua squadra passa per gli incontri da disputare davanti al pubblico amico. Lui vi risponderà: «Scendiamo in campo per raccogliere sempre il massimo, ci abbiamo provato sia a Montecchio che a Pergola, purtroppo ci è andata male in tutte e due le occasioni. Domenica scorsa credo che se fossimo tornati a casa con la vittoria non ci sarebbe stata da gridare allo scandalo. Purtroppo è andata male».
Tempo e modo di rifarsi domenica prossima, contro un Tolentino in grande forma, reduce da tre successi di fila. Adesso i cremisi sono 5 punti sopra i biancocelesti.
«L’abbiamo ripetuto tante volte – spiega Marocchi – siamo in un girone nel quale tutto è ancora in discussione: basta una vittoria per risollevarsi, come una sconfitta ti fa sprofondare. In questo ciclo di tre partite in otto giorni è andata meglio a loro, noi abbiamo raccolto solo due punti, ma c’è ancora un mese e mezzo di campionato da giocare. Tutto può succedere».
FORMAZIONE Un solo assente nelle file del Centobuchi: lo squalificato Corradetti. Al suo posto, al fianco di Cameli, giocherà Del Moro. Per il resto spazio al solito undici ammirato nelle sfide che hanno fatto capo alla gestione Marocchi, con il possibile ballottaggio Adamoli-Galli, visto che il primo domenica scorsa, a Pergola, è parso molto provato dalle tre gare in otto giorni.
In casa Tolentino invece mister Zannini dovrà rinunciare a Pompei – l’ex Samb si è procurato uno stiramento agli adduttori nella partita del Della Vittoria contro il Penne – e Morbidoni. Calanchi infine, acciaccato, è in forse.
ARBITRO Designati gli arbitri che dirigeranno la 28a giornata del girone F di serie D. La gara del Comunale è stata affidata a Dario Di Pilato, il quale sarà assistito dai guardialinee Marco Calabrese e Francesco Di Censo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 405 volte, 1 oggi)