Cuprense-Vis Pesaro 0-1
CUPRENSE: Brusi (13’ pt Mori), Calabrini, Gabrielli, Rossi (9’ st Nasini), Capretti, Cocciaretto, Carosi, Crescenzi (1’ st Greganti), Lucidi, Ottaviani, Splendiani U. A disposizione: Parlato, Lepretti, Buttafoco, Acciarri E. Allenatore: Minuti.
VIS PESARO: Angiolani, Montesi, Mazza (40’ st Cambrini), Bussaglia, Marchetti (38’ pt Baleani), Bellucci, Donati (37’ st Nafati), Pagnoni, Giovanelli, Cabello, Biagioni. A disposizione: Giorgi, Dionisi, Spallacci, Ghillardi. Allenatore: Severini.
Arbitro: Sacchi di Ancona.
Rete: 32’pt Pagnoni.
Espulso al 46’st Biagioni per doppia ammonizione.
Spettatori 200 circa.
ANCONA – Sotto una pioggia battente la Vis Pesaro piega la Cuprense aggiudicandosi la prima edizione della Coppa Marche di Promozione. Il gol partita arriva al 32’ del primo tempo e porta la firma di Pagnoni. Gli uomini di Minuti giocano alla pari del loro avversario, lottando per l’intera gara e creando qualche pericolo in fase offensiva.
La cronaca. Al 9’ la Vis si rende subito insidiosa, Giovanelli prova la botta dal limite ma Brusi si oppone in tuffo. In seguito a questo intervento il portiere cuprense si infortuna ed è costretto ad abbandonare il terreno di gioco.
Al 17’ Rossi risponde con una conclusione dalla lunga distanza ma la palla che termina di poco sopra la traversa. Al 27’ Cabello ci prova dai 25 metri e la sfera sfiora il montante. Cinque minuti dopo la Vis ipoteca la vittoria, punizione del bomber argentino Cabello dall’out di sinistra, respinta corta della difesa gialloblu e Pagnoni ne approfitta per infilare la palla dove Mori non può arrivare.
La prima frazione di gioco si trascina al termine senza grandi sussulti.
Nella ripresa la Cuprense sfiora il pari dopo appena un minuto, Lucidi con una pericolosa conclusione dal limite, costringe il numero uno pesarese a deviare la sfera sul palo. Al 27’ i locali sprecano un’altra occasione per poter acciuffare il pari, Ottaviani dalla lunga distanza prova il tiro ma Angiolani si distende bloccando a terra. Da qui alla fine la Vis Pesaro controlla il vantaggio acquisito senza subire pericoli.
La Cuprense disputa un’ottima gara nonostante la sconfitta, tanto che Pasqualino Minuti al termine della gara ammette: «Sono soddisfatto della prestazione della squadra, abbiamo disputato un’ottima gara alla pari dell’avversario, lottando su ogni zona del campo e creando anche pericoli. Nel calcio purtroppo si perde e bisogna accettare le sconfitte, anche se stasera, a mio avviso meritavamo il pareggio».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 581 volte, 1 oggi)