FERMO – La stagione di prosa del Teatro dell’Aquila di Fermo ospiterà sabato 24 marzo (inizio ore 21:00) e domenica 25 marzo (inizio ore 17:00) Edipo Re, nell’allestimento diretto da Franco Branciaroli, milanese del 1947, riconosciuto fin da giovanissimo come uno dei maggiori talenti del teatro italiano. La più cupa delle tragedie greche rifiorirà grazie alla sua maestria.

Nelle note allo spettacolo si legge: «Alla violenza reciproca ovunque diffusa, il mito sostituisce la tremenda trasgressione di un individuo unico, Edipo, identificandolo come il responsabile per eccellenza delle sventure della città. Il suo ruolo è quello di un vero e proprio capro espiatorio umano: un solo colpevole, una sola vittima da sostituire a tutte le vittime potenziali per liberare gli uomini dal male, per guarire la città, per vincere la partita con la paura. E allora, come nel gioco degli scacchi, un pezzo deve essere sacrificato… ».

Gli attori in scena sono Alex Sassatelli, Leonelli Riccardo, Isabella Carloni, Vincenzo Di Bonaventuta, Giorgio Contigiani, Marco Grossi e Arnaldo Taffi. Il Coro è composto da Gianluca D’ercole, Gianpaolo Valentini, Stefano De Bernardin, Giorgio Montanini, Maurizio Marchegiani, Andrea Baldassarri, Oscar Genovese e Roberto Marchetti. Le scene sono di Eidos e le luci di Paolo De Santi.

Biglietti e informazioni (da 12 a 30 euro): biglietteria del Teatro 0734 284295, Amat 071 2072439, http://www.amat.marche.it/ (vendita on line).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.763 volte, 1 oggi)