Pergolese-Centobuchi 1-1
PERGOLESE: Di Tomaso, Ciniello, Damiani, Pinazza, Mannelli, Morbiducci, Franchini (28’ st Nemo), Marcolini (15’ st Iannitti), Bellucci (15’ st Galdo), Rondina, Marchegiani. A disposizione: Guidarelli, Gualdandi, Tamenghi, Teodorani. Allenatore: Baldi.
CENTOBUCHI: Ameltonis, Del Moro (41’ st Alessandrini), Cucco, Corradetti, Cameli, Porcu, Iachini, Simoni, Rosa, De Angelis (44’ st Cipolloni), Adamoli (1’ st Cardinali). A disposizione: Spina, Pierleoni, Cesani, Galli. Allenatore: Marocchi.
Arbitro: Ceccarelli di Terni.
Reti: 2’ Marcolini, 28’ Rosa
Angoli 5-5.
Ammoniti: Damiani, Iannitti, Del Moro, Corradetti, Cameli, Cardinali.
Recuperi: 1’ + 4’.
Spettatori: 300 circa.
PERGOLA – Non basta il gol numero dodici di Alessio Rosa – il bomber ascolano eguaglia il numero di reti segnate l’anno passato, quello della storica promozione in D – e non basta un punto comunque prezioso, ottenuto in casa di una Pergolese in salute, in serie positiva da tre turni. Tutto questo non basta: in virtù delle vittorie di Maceratese e Tolentino (i cremisi domenica prossima saranno di scena al Comunale), Simoni e soci scivolano al quint’ultimo posto in classifica.
Poco male ad ogni modo: si sapeva che ci sarebbe stato da lottare fino alla fine per il mantenimento della categoria, ma la squadra ammirata a Pergola, nonostante la terza partita nel ristretto spazio di otto giorni, ha fatto capire di avere tutte le carte in regola per guadagnare la sospirata salvezza.
Formazioni speculari: entrambi gli allenatori schierano un 4-4-2 con le coppie d’attacco Rondina-Bellucci per i padroni di casa e Rosa-De Angelis per gli ospiti. Mister Marocchi decide di concedere un turno di riposo ad Alessandrini, dando fiducia a Del Moro. Un tempo ciascuno infine per Adamoli, che parte titolare, e Cardinali.
La cronaca del primo tempo è racchiusa tutta nelle marcature. Partenza sprint dei locali, che passano subito in vantaggio: Pinazza imbecca sulla sinistra Marchegiani, cross per Rondina bravo a pescare Marcolini che insacca dal limite dell’area.
Al 28’, su un’errata rimessa della Pergolese, il Centobuchi pareggia. Porcu ruba palla sulla destra, serve in profondità De Angelis che appoggia su Rosa. Il bomber biancoleste è abile a crearsi lo spazio per il tiro e quasi dal limite insacca alle spalle di Di Tomaso.
Nella ripresa Centobuchi votato all’attacco con Cardinali al posto di Adamoli a fare la terza punta. Lo schieramento offensivo regala agli ospiti un maggior possesso di palla ma è la Pergolese a cercare di più la conclusione. Al 5’ il sinistro di Marchegiani finisce alto. Al 10’ su punizione di Morbiducci, Bellucci fa da sponda per Mannelli ma il colpo di testa, sporcato da Cucco, è facile preda del portiere maceratese.
Al 12’ nuova opportunità per Marchegiani che di testa spedisce a lato. Dopo aver rischiato l’inferiorità numerica per un fallo da dietro di Corradetti, già ammonito, sul neoentrato Galdo, il Centobuchi torna alla carica con Rosa che al 25’ ed al 27’ non inquadra la porta. Al 34’ Iachini ci prova dalla distanza, Di Tomaso non si lascia sorprendere e devia in angolo. Dopo una bordata di Ciniello sul fondo, al 40’ l’ultima occasione è per Rosa ma il colpo di testa s’infrange sul sette. Sarebbe stato un colpaccio mica male per i biancocelesti.
Per pagelle e interviste vi rimandiamo al numero 770 di Riviera Oggi, in edicola da lunedì 19 marzo

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 452 volte, 1 oggi)