Grottammare-Nuova Avezzano 0-1
GROTTAMMARE: Domanico, Iampieri, Manni, Del Moro, Oddi, Traini, Gasparroni ( 46′ Laino), Ionni, Fanesi, Napolano (79′ Pasquni), Costanzo ( 46′ Vergari). A disposizione: Di Salvatore, Vecchiotti, Marcatili, Coccia. Allenatore: Amaolo.
AVEZZANO: Ianni D., Campobasso, Curcio, Coppola, Paolacci, Ianni M., Albertazzi, Bosco (53′ Zahoud), Mancini ( 63′ Fuoco), Maniscalco, Gamba ( 83′ Antonelli). A disposizione: Catalani, Galzorono, Rotondi, Morelli. Allenatore: Perri.
Arbitro: Mertino di Torre Annunziata.
Assistenti: Mazzarella e De Gisi.
Marcatore: 25′ Mancini (A).
Ammonizioni: Iampieri, Del Moro, Oddi, Napolano (G) Ianni, Coppola (A).
Espulsi: Aniello (direttore sportivo del Grottammare).
Angoli: 6-1.
Spettatori: 200 circa.
GROTTAMMARE – Grottammare in caduta libera: al Pirani passa anche l’Avezzano. E se gli abruzzesi sono specializzati nelle imprese lontano dallo stadio amico (sono sette), i biancazzurri paiono essersi abbonati ai tracolli casalinghi, che a questo punto sono ben quattro, peraltro tutti concentrati nell’ultimo mese.
La posizione di Daniele Amaolo risulta a dir poco incerta. Il presidente Pignotti, dopo il triplice fischio finale del signor Mertino, ha subito lasciato lo stadio di Grottammare. Il diesse Aniello, peraltro espulso a inizio secondo tempo, si è invece limitato a dire che «al momento il mister è confermato». Ma nelle prossime ore potrebbero esserci dell novità, anche perchè i biancazzurri nel 2007 hanno racimolato la miseria di 6 punti, scivolando sempre più in basso in classifica, tanto che adesso il quint’ultimo posto dista appena tre lunghezze.
In più la squadra, alla quale alla vigilia era stata richiesta una risposta dopo la battuta d’arresto di mercoledì nel recupero della 21a giornata contro il Pescina, ha giocato la solita partita piuttosto scialba.
Ma andiamo per gradi. Amaolo torna a dare fiducia a Oddi, Gasparroni e Napolano dal primo minuto. Indisponibili Pulcini, squalificato, e Puglia, infortunato.
Dopo qualche minuto di studio a centrocampo, è il Grottammare a rendersi pericoloso al 6′ minuto con un cross dalla sinistra di Fanesi che pesca Ionni solo in area, ma il tiro del centrocampista viene ribattuto in angolo. All’11’ lo stesso Ionni da pochi passi dal portiere ospite, di testa manda clamorosamente a lato.
L’Avezzano si vede solo al 15′ con un contropiede di Mancini, che però viene neutralizzato da Domanico. Al 25′ arriva la svolta inaspettata, su calcio d’angolo: Mancini beffa la difesa biancoceleste e segna la rete del vantaggio per la squadra ospite.
L’Avezzano ci crede e al 30′ prova a chiudere la gara con un tiro che finisce di poco fuori. E’ praticamente l’ultima occasione per la squadra marsicana. I padroni di casa provano a reagire, alzano il ritmo e Fanesi di testa illude i tifosi: palla fuori. La tensione sale in campo e sugli spalti quando l’Avezzano inizia ad impostare la partita con una serie di falli tattici e ripetute perdite di tempo.
Anche la ripresa in sostanza non si gioca, proprio a causa delle continue interruzioni di gioco. Il tutto condito da un arbitraggio non all’altezza, che non influisce sul risultato ma si accanisce con un’impressionante serie di cartellini gialli sui padroni di casa.
L’unico sussulto al 70′ quando Napolano con un gran tiro al volo sfiora la traversa. Poi più nulla: per il Grottammare, è finanche scontato sottolinearlo, è notte fonda.
Per pagelle e interviste vi rimandiamo al numero 770 di Riviera Oggi, in edicola da lunedì 19 marzo

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 510 volte, 1 oggi)