Cuprense-Castelfidardo 2-0
CUPRENSE: Mori, Calabrini, Ottaviani, Perozzi, Parlato, Cocciaretto, Silipo, Greganti (9’st Acciarri E.), Lucidi (38′ Lepretti), Nasini, Splendiani U. (27′ st Carosi). A
disposizione: Montenovo, Maurizi, Buttafoco, Romeo. Allenatore: Pasqualino Minuti.
CASTELFIDARDO: Schena, Di Chiara, Bugiolacchi C. (36′ st Copertari), Tenenti, Marabini, Cotichelli, Dubbini, Gramaccini (18′ st Papa), Bugiolacchi G, Surdo, Piccini (6′ st Taddei). A disposizione: Galassi, Giampieri, Carini, Merra. Allenatore: Franco Binci.
Arbitro: Vesprini di Macerata.
Reti: 21′ pt Perozzi (rig.), 43′ pt Splendiani U.
Angoli: 5-4.
Ammoniti: Lucidi, Schena, Bugilacchi C. e Surdo.
Recupero: 3′ pt e 5′ st.
CUPRA MARITTIMA – Primo successo interno del 2007 per la Cuprense. Mister Pasqualino Minuti, che in settimana ha sostituito l’esonerato Fermanelli, non poteva esordire meglio: al Veccia è caduta la terza forza del girone B, il Castelfidardo.
Tre punti fondamentali in chiave salvezza per i gialloblu che, artefici di una gara lodevole, hanno mostrano una grande determinazione.
Ma andiamo con ordine. Minuti è costretto a fare i conti con numerose assenze: Paolo Rossi ed Armando Splendiani infortunati, mentre Gabrielli, Capretti e Brusi sono stati fermati dal Giudice Sportivo.
I locali si schierano con un 4-3-3 mascherato, poiché a sostegno dei tre centravanti, (Silipo, Lucidi e Splendiani U.), ci sono Perozzi e Nasini, due centrocampisti con caratteristiche offensive.
La gara si apre con i padroni di casa subito in avanti. All’8′ su traversone dalla destra di Silipo, Umberto Splendiani manca l’aggancio. Al 21′ lo stesso Silipo, innescato da Cocciaretto, viene atterrato in area dall’estremo difensore ospite, l’arbitro assegna il penalty che Perozzi trasforma impeccabilmente. Al 26′ la Cuprense sfiora il raddoppio. Perozzi su punizione, serve Lucidi che con un bel gesto tecnico costringe Schena al volo plastico per deviare la sfera. Il Castelfidardo non reagisce e continua a subire il gioco avversario.
Al 43′ i locali chiudono l’incontro: punizione di Perozzi, Parlato appoggia per Umberto Splendiani il quale da due passi batte Schena firmando il 2-0.
Nella ripresa la Cuprense difende con ordine e facilità il vantaggio acquisito nei primi 45′, tenta anche di rendere più rotondo il risultato ma le due reti messe a segno da Lucidi e Nasini, vengono inspiegabilmente annullate dal Signor Vesprini. Mentre la casella dei tiri in porta degli ospiti resta vuota.
Pasqualino Minuti e i suoi abbandonano il campo tra gli applausi del pubblico.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 521 volte, 1 oggi)