Monteprandonese-Porto d’Ascoli 2-1
MONTEPRANDONESE: Santroni, Rossi, D’Ignazi, Albanese (77′ Capriotti), Ciribè, Carletti, Testa (56′ Bartolomei), Menzietti, Filipponi (86′ Pelliccioni), Capecci, Francucci. A disposizione: Sciamanna, Fiscaletti, Paoletti, Ciabattoni. All. Fiscaletti.
PORTO D’ASCOLI: Santarelli, Pompei, Palestini, Rocchi (65′ Del Toro), Palanca, Rossi, Fiorino, Chiappini, Di Girolamo (81′ Straccia), Clementi, Schiavi .A disposizione: Induti M., Induti Ale., Induti And., Gaetani, Filipponi. All. Grilli.
ARBITRO: Del Piccolo di Pesaro.
RETI: 9′ Francucci, 34′ Clementi (rig.), 54′ Rossi.
MONTEPRANDONE – Il Porto d’Ascoli cade a Monteprandone, rallentando la propria marcia play off. Il pari di Clementi pareva aver scosso i ragazzi di mister Grilli, ma il raddoppio di Rossi ha vanificato ogni speranza.
La cronaca. I locali prendono subito in mano il pallino del gioco. Trascorrono 3′ e una punizione defilata sulla destra di Testa costringe Santarelli a salvarsi in angolo. Due minuti più tardi Filipponi scatta sulla linea del fuorigioco, ma davanti a Santarelli spara alto.
Al 9′ la Monteprandonese passa in vantaggio. Traversone di Capecci, Pompei è in ritardo, non Francucci che batte Santarelli con un pallonetto. Ancora neroverdi al 27′ su calcio piazzato Capecci mette la sfera sulla testa di Filipponi, il portiere ospite in tuffo manda in corner.
Il Porto d’Ascoli esce allo scoperto al 31′ con Palanca, passaggio filtrante per Rocchi, centralmente manda alto. Al 34′ giunge il pari. Pompei entra in area, Rossi lo placca irregolarmente. L’arbitro vede e fischia il penalty. Clementi dal dischetto non perdona. Al 41′ punizione di Schiavi, testa di Palestini che termina sul fondo.
Ripresa combattuta con i biancocelesti aggressivi ma ben controllati dai locali. Tanto che al 54′ arriva il raddoppio per la formazione di Fiscaletti: angolo di Capecci, nella mischia sbuca la testa di Rossi che insacca.
Al 68′ gran botta di Fiorino, Santroni si rifugia in angolo. Alla mezz’ora Di Girolamo in area, stoppa la palla, si gira, conclusione da dimenticare. Poco dopo Del Toro nell’area grande, ha difficoltà a girarsi perché marcato stretto così allunga la sfera a Clementi, conclusione centrale deviata dalla difesa locale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 475 volte, 1 oggi)