SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il vicesindaco Antimo Di Francesco presenta le previsioni di spesa del bilancio 2007, mettendo in evidenza l’invarianza del prelievo impositivo e il mantenimento di livelli qualitativi elevati nei servizi erogati dal Comune.
«Un bilancio dall’impianto robusto, che ci permette anche di potenziare alcuni servizi e di assegnare risorse maggiori rispetto a quelle indicate dal bilancio di previsione pluriennale approvato nel 2006 dal commissario straordinario Carlo Iappelli».
Per mantenere l’attuale offerta di servizi e non mettere le mani in tasca ai contribuenti, il Comune ha beneficiato di alcune nuove entrate: 750 mila euro da oneri di urbanizzazione; 45 mila euro da un accordo di Swap; 41 mila euro per maggiori interessi attivi sui depositi da mutui; 80 mila euro di entrata straordinaria dalla Asur come contributo per la sopraelevazione del centro per anziani “Primavera”.
«Fra i 1473 Comuni italiani che hanno deliberato e comunicato al Ministero le aliquote dell’addizionale Irpef – afferma Di Francesco citando dati dell’Anutel – il 55% ha deciso di aumentare l’imposta. Nelle Marche lo hanno fatto Ascoli, Fermo, Ancona, Porto San Giorgio e Cupra».
Due milioni di euro per gli interventi nell’ambito del Bilancio Partecipato nei quartieri, 12 milioni e 300 mila euro per il piano delle opere pubbliche, più risorse per tutti gli assessorati: per il vicesindaco questo bilancio denota la volontà politica di «rilanciare un territorio intero e agire per la sua valorizzazione».
Ecco nel dettaglio la spesa corrente per i vari settori, al netto delle spese fisse (dipendenti, beni, utenze, ammortamenti, spese strutturali per l’erogazione dei servizi):
SERVIZI SOCIALI: sono stati stanziati quattro milioni e 822 mila euro (523 mila euro in più rispetto alla previsione fatta nel 2006 da Iappelli). Questa cifra copre il maggior costo di alcuni servizi dopo il primo luglio 2007, fra cui 225 mila euro per il terzo asilo nido, il servizio di sollievo per i malati di Alzheimer e per i disabili gravi.
TURISMO. 278.985 euro (50 mila in più rispetto alla previsione fatta nel 2006 da Iappelli)
CULTURA. 312.139 euro più 132.500 per i servizi bibliotecari (62.500 in più)
SPORT. 421.939 euro (di cui 115 mila come contributo per la Samb). C’è un aumento di 50 mila euro rispetto alle previsioni del 2006.

Di Francesco presenta altre innovazioni: la spesa di 259 mila euro per incarichi esterni al Comune (l’architetto Luigina Zazio, il consulente amministrativo Giovanni Xilo, quattro tecnici per il settore Assetto del Territorio), l’istituzione dell’Ufficio Sviluppo Europa per intercettare i fondi comunitari, nuove risorse per la formazione del personale comunale.

Per consultare spese ed entrate nel dettaglio, vedi il file pdf fra i documenti allegati.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 585 volte, 1 oggi)