CUPRA MARITTIMA – Cuprense nel caso. Dopo la decisione di congedare dall’incarico il tecnico Luca Fermanelli e la conseguente investitura di Pasquale Minuti, il presidente gialloblu Basilio Caporossi ha deciso di dimettersi a causa di una serie di arbitraggi che a suo dire stanno penalizzando la squadra da inizio campionato.
I due calci di rigore fischiati sabato scorso a favore della Torrese hanno fatto infuriare il massimo esponente della Cuprense.
«Ho deciso di dare le dimissioni – ha confessato Caporossi – Ho visto cose indegne e scandalose che mi hanno portato a tale soluzione. Non posso più continuare in questo modo. Tuttavia porterò a termine gli impegni presi con la società».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 387 volte, 1 oggi)