MASSIGNANO – Acqua, un bene pubblico: è proprio in base a questo assunto che il gruppo consiliare “Insieme per Massignano” ha presentato, al consiglio comunale, una mozione per aderire alla proposta di legge di iniziativa popolare finalizzata alla tutela delle acque, affinché restino in mano pubblica.
«In Italia si è dovuta recepire una direttiva comunitaria che impone la privatizzazione del servizio idrico», scrive il gruppo consiliare, che aggiunge: «Se il problema è stato momentaneamente risolto dall’ATO (Autorità Territoriale Ottimale) con l’affidamento diretto al Consorzio Idrico Intercomunale SpA, evitando l’espletamento di una gara alla quale avrebbe potuto partecipare qualsiasi soggetto privato».
Alleghiamo, per chi fosse interessato, tre documenti in Pdf: la proposta di legge di iniziativa popolare, la relazione di accompagnamento alla proposta di legge e la mozione consiliare presentata da “Insieme per Massignano”.
Per contatti insiemepermassignano@gmail.com

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 341 volte, 1 oggi)