GROTTAMMARE – Settimana durissima in casa Grottammare. La battuta d’arresto casalinga, la seconda della stagione, contro il Centobuchi ha provocato roventi polemiche: la squadra è parsa lontana parente dell’undici capace, almeno fino a dicembre, di sorprendere tutti e issarsi nelle primissime posizioni della graduatoria del girone F.
Il 2007 ha segnato una netta inversione di tendenza: 9 i punti racimolati nelle otto partite disputate nel nuovo anno, 7 dei quali guadagnati in gennaio. Come dire: da febbraio si è spenta la luce. Nel derby del Pirani di sabato scorso si è toccato il fondo. Fare peggio di così sarà difficile: quella (non) ammirata al cospetto dell’ex tecnico Sestilio Marocchi è sembrata una squadra scarica dal punto di vista mentale e quasi priva di motivazioni.
L’UNDICI ANTI-MONTECCHIO Pochi davvero i giocatori che si sono salvati dalla figuraccia rimediata nel derby: Domanico, Fanesi e i giovani Gasparroni e Pasquini. Alcuni tifosi nel dopo-partita avevano auspicato un ribaltone, con l’esclusione di qualche “senatore”, ma mister Amaolo, peraltro molto critico coi suoi alla ripresa degli allenamenti – ci aveva detto: «Siamo stati troppo presuntuosi, dobbiamo ritrovare l’umiltà che ci aveva contraddistinto fino a poche tempo fa» – non dovrebbe apportare grosse modifiche alla formazione chiamata a sfidare il Real Montecchio.
RIENTRANO ODDI E MANNI Semmai vanno registrati i rientri di Oddi, che scontato l’ultimo turno di squalifica rimediato contro la Sangiustese, e di Manni, ristabilitosi dall’infortunio che si era procurato proprio contro i giallorossi d’Abruzzo. Fuori invece Laino, appiedato dal Giudice Sportivo; al suo posto, al fianco di Fanesi, è pronto Napolano.
CLASSIFICA DA PUNTELLARE Tre tappe molto impegnative in otto giorni: Montecchio, Pescina (mercoledì 14 al Pirani) e Avezzano, sempre tra le mura amiche. Il Grottammare è atteso da un tour de force fondamentale per il prosieguo di stagione. Va peraltro puntellata una classifica che è tornata a farsi leggermente preoccupante, in virtù delle sette lunghezze di distanza dalla quint’ultima, il Tolentino.
ARBITRO Per la sfida di Montecchio è stato designato il signor Luca Mondin, che sarà coadiuvato agli assistenti di linea Giandomenico Falbo e Sebastiano Nordio.
Infine segnaliamo che saranno tre gli anticipi che si disputeranno sabato pomeriggio, a fronte della richiesta fatta al Comitato Interregionale dalle squadre ospitanti. Stiamo parlando di Penne-Renato Curi, Pescina-Riccione e Santegidiese-Tolentino.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 464 volte, 1 oggi)