SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Aumenti delle tariffe del 10%, per adeguarle dopo sette anni alle esigenze di mercato e più attenzione da parte dell’Amministrazione Comunale alla cosiddetta “concorrenza sleale“, quella attuata da privati o imprese a danno dei tassisti sambenedettesi.

Sono queste alcune delle problematiche sollevate dall’Associazione tassisti sambenedettesi in occasione dell’incontro che ha visto la partecipazione della Confartigianato, la quale ha espresso soddisfazione ed appoggiato le richieste dei tassisti.

Durante l’incontro è stata espressa all’assessore Domenico Mozzoni la volontà di applicare tariffe favorevoli per i clienti diretti agli alberghi dalla stazione e viceversa in modo da essere sensibili ad operare a favore del turismo sambenedettese, realizzando un vero e proprio marketing territoriale per ciò che riguarda il settore del piccolo trasporto.

In cambio di questa rinnovata disponibilità, la categoria ha chiesto correttezza da parte degli albergatori  ai quali è stato ricordato che è contro legge che essi stessi facciano simili trasporti ed è stato chiesto un maggiore controllo affinché i trasferimenti non siano effettuati da loro dipendenti a discapito dell’attività lavorativa dei tassisti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 327 volte, 1 oggi)