ANCONA – Parte la realizzazione della terza corsia autostradale nel tratto Ancona Sud – Civitanova Marche, mentre per i lavori tra Porto Sant’Elpidio e Pedaso sarà il Consiglio dei ministri a doversi pronunciare. Sono questi gli esiti degli incontri odierni, avuti, a Roma, dall’assessore regionale alla Viabilità, Loredana Pistelli.

Nella capitale l’assessore ha partecipato alla Conferenza dei servizi per concludere l’iter amministrativo dell’Accordo Stato-Regione relativo alla realizzazione dell’ultimo tratto della terza corsia dell’A14. Ha anche avuto la conferma, da parte della Società Autostrade, che mercoledì 21 marzo l’amministratore delegato Giovanni Castellucci incontrerà, in Ancona, il presidente della Regione Marche, Gian Mario Spacca, per ufficializzare l’avvio dei lavori del tratto Ancona Sud – Civitanova.

La Conferenza dei servizi, presieduta dal direttore generale del ministero delle Infrastrutture, Luciano Novella, ha visto la partecipazione della Regione Marche, della Provincia di Ascoli Piceno e dei Comuni interessati all’ultimo tratto autostradale, che sviluppa una lunghezza di circa 17 chilometri: Porto Sant’Elpidio, Altidona, Fermo, Porto San Giorgio e Pedaso.

I Comuni di Porto Sant’Elpidio, Altidona, Pedaso e la Provincia di Ascoli hanno formulato, insieme alla Regione, un parere favorevole, mentre Fermo e Porto San Giorgio hanno espresso parere contrario. Mancando l’unanimità, il ministero delle Infrastrutture ha attivato le procedure previste dal quarto comma dell’articolo 81 del Dpr 616/77. Il verbale della riunione e la relativa documentazione sono stati trasmessi, quindi, al Consiglio dei ministri, che dovrà ora decidere e potrà anche coinvolgere la Commissione parlamentare per gli affari generali. La decisione finale sarà assunta con un decreto del presidente della Repubblica.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 571 volte, 1 oggi)