CUPRA MARITTIMA – «Meno semafori, più rotatorie? Non capisco cosa si intenda, se a Cupra vi è un solo impianto semaforico»: parole del sindaco Giuseppe Torquati, che così si esprime su alcuni articoli di stampa che, negli ultimi giorni, avrebbero trattato il problema del traffico a Cupra Marittima.

«Non so se rallegrarmi o dispiacermi del fatto che nelle vie cittadine, in questo periodo invernale, in realtà, il traffico sia inesistente. A proposito del traffico, ritengo, invece, che il vero problema sia rappresentato dalla Statale 16 dove, a causa dell’alta velocità, avvengono spesso incidenti e sempre molto gravi. Per quanto riguarda una soluzione a breve termine, l‘Amministrazione sta studiando un progetto con il Comandante dei vigili urbani sia per aumentare i controlli, sia per l’istallazione, nei punti critici, di semafori intelligenti sempre al fine di contenere, entro un limite di sicurezza, la velocità degli automobilisti. Per una soluzione definitiva e a lungo termine, questa Amministrazione ha aderito ad un comitato di sindaci interregionale che va da Porto San Giorgio a Roseto degli Abruzzi con l’intento di un arretramento dell’attuale A14 oltre Fermo e oltre Offida per arrivare all’altezza di Ascoli Piceno, tagliando verso Teramo fino a collegarsi con l’autostrada Roma – Teramo e traslando, quindi, in blocco questa Statale 16 sull’A14. L’attuale statale 16, invece, diventerà un viale intercomunale».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 579 volte, 1 oggi)