SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nuova operazione della polizia di San Benedetto contro lo spaccio di droga. Giovedì scorso gli agenti del locale commissariato sono riusciti, infatti, ad individuare in Via Brodolini, nei pressi del depuratore, un pericoloso pregiudicato tunisino, Waciud Hamua, 26 anni, che aveva rapidi e continui contatti con alcuni tossicodipendenti della città.
Alla vista degli agenti, l’uomo ha cercato di sottrarsi al loro controllo, dandosi precipitosamente alla fuga per i campi. Gli operatori della Volante però sono riusciti ad immobilizzarlo, trovando in suo possesso diverse dosi di droga.

Al temine della perquisizione personale sono stati rinvenuti e sequestrati 8 grammi circa di eroina confezionata in singole dosi pronte per essere cedute.

Inoltre, dagli accertamenti sulle generalità dell’uomo sono emersi a carico del tunisino diversi precedenti per reati in materia di stupefacenti e furti e soprattutto diverse espulsioni dal-territorio nazionale, di fatto mai eseguite.

L’operazione di polizia si è conclusa con l’arresto di Waciud Hamua tunisino del 1981 clandestino senza fissa dimora, per il reato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio e inosservanza delle leggi che regolano il soggiorno in Italia.

Su disposizione della locale Procura della Repubblica è stato ristretto presso la Casa Circondariale di Ascoli Piceno.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 615 volte, 1 oggi)