SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Abbiamo già iniziato a parlare: resteranno. Entro la fine del mese metteremo nero su bianco, anche perchè vogliamo avere tutto il tempo per programmare, dal punto di vista strettamente tecnico, la prossima stagione sportiva».
Il presidente della Samb Gianni Tormenti conferma quanto era già nell’aria: il direttore generale Claudio Molinari e il direttore sportivo Peppino Pavone rimarranno in riva all’Adriatico. Positivo quindi l’incontro avvenuto a metà settimana tra le parti.
«Siamo soddisfatti del loro lavoro – ha proseguito l’imprenditore di Martinsicuro – i risultati almeno per il momento stanno dando ragione al nostro progetto quindi non vedo perchè non si debba continuare il rapporto con Molinari e Pavone. Niente in questo momento mi fa pensare che andrà diversamente». Intanto però c’è da guadagnare la salvezza sul campo: prossima tappa Manfredonia.
VERSO MANFREDONIA «Se non sbaglio in questo inizio di 2007 hanno perso una sola partita. Questo significa che affronteremo una squadra molto più forte rispetto a quella battuta all’andata». Dice bene Gianni Tormenti: l’undici di Francesco D’Arrigo negli ultimi sei incontri ha bucato, peraltro immeritatamente, solo la trasferta di Ravenna. Particolare nemmeno tanto ininfluente: la resa allo stadio Benelli è arrivata all’88°.
«Sono sicuro che ci metteranno molto più in difficoltà di quanto hanno fatto nel corso della partita dello scorso ottobre», ha continuato il presidente della Samb. «Hanno migliorato la loro posizione in classifica e soprattutto si sono rinforzati in sede di calciomercarto».
«Si sono tirati fuori dalla zona play out – fa notare ancora Tormenti – Lotteranno per la salvezza fino alla fine, dovremo stare molto attenti, anche perchè essendo uno scontro diretto un eventuale risultato positivo, alla luce anche della vittoria dell’andata, potrebbe avere un valore molto grande».
SAMB AL COMPLETO Samb che si presenterà sul sintetico dello stadio Miramare al completo. «Spesso gli infortuni e le squalifiche ci hanno condizionato; avere l’intera rosa a disposizione è un bel vantaggio per il tecnico ed anche per i ragazzi: la concorrenza stimola a fare ancora meglio. Dovremo dare il massimo, siamo in una posizione di classifica certamente più tranquilla rispetto al recente passato e sarebbe un peccato vanificare i nostri sforzi».
MARZO DECISIVO Anche perchè il calendario propone, dopo la sfida ai biancocelesti, altre due trasferte consecutive: Foggia e Cavese.
«Intanto pensiamo alla prima della serie. Tornare da Manfredonia con qualche punto ci permetterebbe di affrontare nel migliore di modi i prossimi impegni. Mese decisivo? Probabilmente sì, fermo restando che dopo questo trittico mancheranno altri otto incontri. Ci sarà da soffrire, non è finita, però se riusciamo a fare bene potremmo poi giocare con maggiore tranquillità».
BORSINO Allenamento pomeridiano per i rossoblu che hanno sudato all’Ama Campus di Pagliare del Tronto. Tutti a disposizione di mister Ugolotti. Domani, sabato, consueta seduta di rifinitura, sempre a Pagliare.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 853 volte, 1 oggi)