GROTTAMMARE – Sogni di gloria riposti nel cassetto per il Grottammare? Chissà. I numeri, nudi e crudi, dicono che i biancazzurri negli ultimi tre incontri hanno raccolto un solo punto. Troppo poco per alimentare le speranze play off cullate in gennaio, dopo un inizio di anno sfavillante.
La banda Amaolo, dopo la sconfitta di Penne dello scorso 14 febbraio, ha perso la bussola. Colpa della sfortuna e delle assenze, tra squalifiche e infortuni. «Sono arrivati dei risultati negativi», ha spiegato mister Amaolo, «per episodi sfavorevoli. In questo momento dobbiamo guardarci indietro e mettere fieno in cascina. Prima raggiungiamo i 40 punti necessari per la salvezza, poi casomai facciamo altri discorsi».
Pragmatico come al solito il tecnico sangiorgese. Sabato intanto è derby: al Pirani arriva il Centobuchi. «Abbiamo sempre sofferto con i biancocelesti – ammette Amaolo – Sia in Coppa Italia che in campionato non a caso sono venuti fuori due pareggi. Cosa toglierei alla squadra di Marocchi? Il gruppo è da sempre la loro forza. Quanto alle individualità ce la giochiamo».
All’andata fu pareggio: al gol di Rosa rispose Pasquini al 92′. Quest’anno il Grottammare ha raggiunto in extremis gli avversari già in altre circostanze. Ad Avezzano per esempio, oppure domenica scorsa, a Cagli.
«Significa che ci crediamo fino alla fine e non molliamo mai. E’ un dato positivo, va dato merito ai ragazzi».
Sabato al Pirani ci saranno anche le telecamere di RaiSport Satellite. Un motivo in più per fare bene. «Preferivo giocare di domenica onestamente, quanto alla presenza della tv spero sia da stimolo, fermo restando che dovremo dare il massimo a prescindere».
Torna a disposizione Del Moro, che ha scontato tre turni di squalifica, come pure rientrano dopo lo stop di domenica scorsa Davide Traini e Ionni, mentre Oddi dovrà restare ancora ai margini. Manni, alle prese con un fastidio muscolare, è in forse.
«Siamo sicuramente messi meglio rispetto a domenica scorsa, non siamo in emergenza ma ci saranno comunque delle difficoltà: Del Moro per esempio è fermo quasi da un mese e su Manni decideremo in ultimo, anche se conto di recuperarlo».
Veniamo a un altro reparto: l’attacco. Il Grottammare ha Fanesi, il Centobuchi Rosa. Chi vince?
«Sono due giocatori molto importanti, ma anche gli altri giocatori vanno presi nella giusta considerazione. Credo che tutte e due le squadre abbiano ottimi potenziali: il valore di Grottammare e Centobuchi rispecchia l’equilibrio di questo girone F. Saranno gli episodi, come spesso accade nel calcio, a decidere l’incontro».
ARBITRO Per il derby del Pirani è stato designato l’arbitro Luca Berbeno, che sarà coadiuvato dai guardialinee Vincenzo Eliantonio e Marco Soragnese.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 421 volte, 1 oggi)