Politica. Sarebbe bello fare una lista di tutte le cose sulle quali i nostri politici di maggioranza e opposizione sono completamente d’accordo. Ne scaturirebbe un elenco assai breve. Sono completamente d’accordo tra di loro soltanto quando, in qualche modo, si va a ledere gli interessi della classe che rappresentano.
Esempio: proprio in questi giorni abbiamo posto all’attenzione dell’opinione pubblica l’incongruenza degli incarichi a posti di responsabilità quali i consigli di amministrazione delle cosiddette partecipate tipo Multiservizi, Piceno Consind ecc. (un passo avanti lo ha fatto la Legge portando da cinque a tre il numero dei componenti). Incarichi regolarmente ricoperti da tesserati di partito (maggioranza e opposizione) o da “trombati” alle precedenti elezioni. In parole povere basta darsi alla politica per avere la possibilità di diventare “manager” in grado di amministrare persone e denaro.
Da parte dei politici nostrani, che spesso e volentieri intervengono con commenti o comunicati stampa su queste pagine, silenzio assoluto. Vuol dire che glielo chiederemo direttamente nella speranza di non ottenere le solite risposte in politichese.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 971 volte, 1 oggi)