SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Fuori domenica scorsa per precauzione, a mezzo servizio alla ripresa, martedì. Manuel Landaida non è ancora al 100%. Il difensore argentino si porta dietro il fastidio al polpaccio destro risalente al girone di andata. Il giocatore sta seguendo un programma di potenziamento muscolare con il preparatore atletico Enzo Vagnini che di certo andrà ripetuto ciclicamente.
Landaida dovrebbe allenarsi a parte per tutta la settimana; ad oggi insomma è difficile stabilire se mister Ugolotti lo avrà regolarmente a disposizione domenica prossima, sul campo di Manfredonia, anche se non dovrebbero esserci problemi.
Intanto è tornato a pieno regime Massimiliano Carlini, il quale alla ripresa aveva lavorato a ritmi ridotti. La squadra ha svolto un’unica seduta di lavoro, al Ciarrocchi, dove si allenerà anche domani, giovedì.
QUI MANFREDONIA Martedì ha ripreso a lavorare anche il Manfredonia. Nessun problema per mister D’Arrigo, che guarda all’impegno di domenica prossimo contro la Samb con fiducia, determinato a riscattare il passo falso di Ravenna.
E a proposito della sfida contro i rossoblu l’attaccante Marco Sansovini, uno degli utlimi arrivi in casa sipontina (via Grosseto), autore peraltro già di tre gol, al quotidiano Il Meridiano ha detto: «Domenica, contro la Sambenedettese è un’ottima occasione. Siamo concentrati al cento per cento, è una gara che non possiamo sbagliare».
«Questo – ha concluso il giocatore biancoceleste – potrebbe essere il momento cruciale della stagione. Una ragione in più per non distrarsi. Puntare dritto all’obiettivo, tutti uniti e pronti al sacrificio per il bene della squadra, della società e dei tifosi».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 876 volte, 1 oggi)