SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Si tratta di un’opportunità importante, finanziata con risorse regionali per sostenere la pratica sportiva di qualità nel nostro territorio. Ma ricordo che la Provincia si sta muovendo anche in altre direzioni, come la riqualificazione dell’impiantistica sportiva e la promozione di iniziative volte a rafforzare la sicurezza e la salute dei praticanti».
Così l’assessore provinciale allo Sport Nino Capriotti, in merito ai contributi sportivi erogati ai sensi della Legge regionale 47/97 dalla Provincia a scuole – elementari e medie di 1° e 2° grado – Comuni e società dilettantistiche.
Il termine entro cui si possono presentare le domande di contributo scade il prossimo 31 marzo. Per quanto riguarda enti locali, comitati, società dilettantistiche ed enti di promozione sportiva il requisito essenziale per fare domanda è l’organizzazione, nell’ambito del territorio provinciale, di manifestazioni sportive di tipo competitivo e con carattere regionale, ossia con la partecipazione di atleti provenienti almeno da due diverse Province marchigiane.
Si possono chiedere contributi per i premi, fino alla misura del 40% delle spese sostenute e, per l’ospitalità di atleti e giuria, fino ad un massimo del 50%, sempre in rapporto al costo complessivo dell’evento.
Le scuole elementari sono invece soggetti titolati a inoltrare domanda di contributi per lo svolgimento di attività sportive extrascolastiche: le sovvenzioni sono concesse in proporzione al numero di allievi impegnati.
Si ricorda che le disposizioni e la relativa modulistica per sono reperibili e scaricabili sul sito internet della Provincia, nella sezione “in evidenza”, alla voce “legge 47/97”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 578 volte, 1 oggi)