SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Il saluto della curva mi ha emozionato. Non me l’aspettavo: porterò sempre con me l’affetto dei tifosi».
Stefano Visi trattiene a stento l’emozione: il ritorno al Riviera, ancora una volta con il suo Giulianova, gli ha suscitato emozioni intense. «In quella porta (sotto la Curva Nord, nda) ci ho lasciato un pezzo di cuore. Lì ho vissuto i momenti più belli della mia carriera».
Quanto alla partita il giocatore di Pedaso – che con la Samb detiene l’invidiabile record di portiere rossoblu con il maggior numero di presenze, ben 166 – è di poche parole: «Non vorrei sminuire il successo della Samb, ma sono costretto ad ammettere che oggi avevano di fronte il nulla».
L’ALTRO EX, PALLADINI Confessa tutta la debolezza del Giulianova anche l’altro ex della partita, Ottavio Palladini: «Abbiamo dimostrato tutta la nostra inesperienza, disunendoci dopo i primi due gol. Peccato perchè non eravamo partiti male. La Samb? Motivata e vogliosa sin dall’inizio. L’avevo vista altre volte, ritengo possa salvarsi senza problemi, ci sono formazioni più deboli in questo girone B».
Anche lui a fine gara è stato molto applaudito dal pubblico del Riviera. «Mi ha fatto piacere – dice in proposito Palladini – Pensavo che qualcosa potesse essersi rotto dopo la mia militanza con il Pescara, invece il feeling con la gente è rimasto. Devo tutta la mia carriera a questa squadra e sono contento di vederla giocare così bene».
A chi gli chiede se ci fose stato, nel recente passato, qualche contatto con la dirigenza, il centrocampista sambenedettese replica: «No. Ai tempi di D’Ippolito e Paterna mi ero proposto, ma mi venne detto che non servivo. Ma non era vero che fu un problema di soldi».
LA RABBIA DI ZUCCHINI Molto amareggiato il tecnico giallorosso, che dopo la partita sentenzia: «Questa è la prima volta che perdiamo senza lottare: la Samb ha meritato la vittoria, ma l’ha ottenuta con il minimo sforzo. Diciamo che le abbiamo facilitato il compito, non opponendo resistenza. Pretendo che la mia squadra si impegni fino alla fine, onorando il campionato nel migliore dei modi. Stavolta non è successo, speriamo di riprendere il discorso interrotto sin da domenica prossima».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 812 volte, 1 oggi)