Centobuchi-Sangiustese 1-0
CENTOBUCHI: Ameltonis, Alessandrini, Cucco, Corradetti, Cameli, Porcu, Iachini, Simoni, Rosa, De Angelis (73′ Pierleoni), Adamoli. A disposizione: Spina, Cardinali, Pezzoli, Del Moro, Sgolastra, Galli. Allenatore: Marocchi.
SANGIUSTESE: Pandolfi, Scarpetti (46′ Pigini), Fermani, Del Papa, Arcolai, Raffaeli, Di Stani, Basilico, Calvaresi (58′ Riganò), Vitali (67′ Da Col), Carboni. A disposizione: Luciani, Tartarelli, Temperini, Bordoni. Allenatore: Malloni.
Arbitro: Piromallo di Torre Del Greco.
Assistenti: Amantini e Coronari.
Marcatore: 21′ Rosa (C).
Ammoniti: Corradetti, Simoni, Rosa (C), Scarpetti, Vitali e Fermani (S).
Espulsi: nessuno.
Angoli: 5-3.
Spettatori: 200 circa.
MONTEPRANDONE – Alleluia Centobuchi. Sulla ruota biancoceleste la vittoria mancava da tre mesi esatti: l’ultimo hurrà (casalingo) risaliva infatti allo scorso 26 novembre. Allora la Renato Curi, oggi la Sangiustese: a decidere l’incontro ancora una volta Alessio Rosa, all’ottavo gol stagionale e sempre più uomo della provvidenza per la formazione picena.
Per mister Marocchi, dopo lo sfortunato esordio di Cattolica, la prima al Comunale è andata di lusso: una squadra, quella biancoceleste, letteralmente trasformata, concentrata e attenta dall’inizio alla fine. Di contro la Sangiustese è sembrata essere con la testa alla gara di ritorno degli ottavi di finale di Coppa Italia contro il Chioggia, in programma mercoledì prossimo.
La cronaca. Centobuchi in campo con un garibaldino 4-3-3, con capitan Simoni di nuovo titolare a guidare la mediana e Adamoli piazzato largo sulla destra a comporre, insieme a Rosa (in mezzo) e De Angelis (sulla sinistra), un inedito tridente.
L’esperimento ha funzionato: sin dalle prime battute i padroni di casa comandano le operazioni. Ci provano prima Adamoli e poi Calvaresi. Al 21′ Centobuchi in vantaggio: angolo di De Angelis per la testa di Rosa che batte l’incolpevole Pandolfi.
I locali pigiano sull’acceleratore: al 30′ bella azione in velocità sull’asse De Angelis-Rosa, con quest’ultimo che entrato in area di rigore dalla destra crossava per Adamoli che per un soffio non arrivava all’appuntamento con il raddoppio. Risponde la Sangiustese con Basilico, che impegna un attento Ameltonis.
Nella ripresa la musica non cambia. Gli ospiti parion ocomunque più reattivi e ci provano al 51′ e al 54′, sempre con Basilico. Al 69′ rispondono gli uomini di Marocchi con Corradetti, il cui tiro è facile preda di Pandolfi. Al 72′ una punizione del neo-entrato Da Col chiama Ameltonis alla prodezza.
Poi più nulla da segnalare: dopo tanti bocconi amari i biancocelesti possono finalmente esultare per 3 punti che ridanno all’ambiente un pizzico di serenità. E domenica prossima Simoni e soci saranno attesi dal derby del Pirani con il Grottammare.
Per pagelle e interviste vi rimandiamo al numero 667 del settimanale Riviera Oggi, in tutte le edicole a partire da lunedì 26 febbraio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 532 volte, 1 oggi)