SAN BENEDETTO DEL TRONTO – I ritardi nel progetto di riqualificazione di viale De Gasperi suscitano le prime polemiche nell’opposizione. L’ipotesi di creare una corsia preferenziale per gli autobus, caldeggiata a più riprese dall’Amministrazione, dovrà, con ogni probabilità, essere accantonata per la presenza di una cabina del metano lungo il viale che ne impedirebbe la realizzazione.

Tutto da rifare, quindi? Si vedrà ma intanto piovono critiche all’indirizzo della giunta Gaspari. «Quanto tempo si è perso con l’ipotesi della corsia preferenziale per i bus in viale De Gasperi?» accusa il capogruppo consiliare di An, Pasqualino Piunti. «Durante una mia interrogazione dello scorso 30 novembre avevo sostenuto che l’inizio dei lavori per la riqualificazione del lato est erano imminenti, oggi dopo quasi tre mesi dobbiamo prendere atto che le idee di questa amministrazione sono poche confuso».

Piunti ricorda che l’opposizione aveva contesta sin dall’inizio la soluzione della eliminazione dello spartitraffico. «Oggi si accorgono – conclude l’esponente di An – che avevamo ragione. Intanto i residenti e commercianti della via più importante della città continuano ad avere disagi e promesse a vuoto».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 306 volte, 1 oggi)