OFFIDA – Sull’onda di una stagione turistica 2006 conclusasi con un boom di presenze, il Comune di Offida presenta agli operatori presenti alla Bit (Borsa internazionale del turismo) di Milano l’ultimo, ambizioso progetto in materia di turismo.
Grazie al significativo apporto della Società “Piceno con noi”, è stato realizzato un pacchetto turistico completo che prevede cinque proposte di soggiorno, ognuna differente dall’altra per venire incontro ad ogni tipo di esigenza.
I sei itinerari si fondano sulle peculiarità del territorio: l’artigianato, la tradizione enogastronomia e la posizione geografica. Sono stati quindi concepiti dei pacchetti turistici che vertessero sul Carnevale, sulle degustazioni enogastronomiche delle aziende agricole e sull’antica tradizione del merletto a tombolo. Si è deciso di sfruttare anche la vicinanza geografica con le manifatture di qualità di cui la regione Marche è ricca; via, quindi ad una proposta di shopping nei numerosi outlet della zona. Nel dettaglio, i pacchetti sono stati chiamati Week end tra i Merletti di Offida, Offida con gusto, Offida & Shopping, Week end Di Vino in Vino, Weekend di…vini in Offida, Carnevale in Offida.
E’ stato possibile realizzare un progetto di qualità, grazie ad una serie di interventi mirati a coinvolgere in primis gli operatori locali (aziende agricole, ristoratori, albergatori) per far si che tutti gli sforzi convogliassero in un unico scopo: la valorizzazione del territorio.
La novità di questa proposta risiede nel fatto che i pacchetti turistici possono essere già commercializzati: grazie alla concertazione con gli operatori locali, è stato possibile quantificare il prezzo al quale proporre l’esperienza made in Offida. Domenica 25 Febbraio, giorno di chiusura della manifestazione, ci sarà il primo banco di prova: gli operatori della domanda incontrano quelli dell’offerta.
L’assessore al Turismo del Comune, Valerio Lucciarini, non ha nascosto la propria soddisfazione nel presentare il progetto e nel dichiarare che il Comune di Offida, in collaborazione con Ripatranasone, potrà beneficiare di un contributo di € 52.000 stanziato di comune accordo dalla Provincia di Ascoli Piceno e dalla regione Marche. Il tutto a confermare la bontà e la validità di una politica turistica ad ampio raggio che vuole recitare un ruolo di prim’ordine.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 497 volte, 1 oggi)