SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sotterranea prosegue il suo percorso per selezionare il gruppo vincitore della rassegna di musica di rock alternativo: passano di diritto alla finalissima del 31 marzo due gruppi, i Robin Eats the Killer Whale di Spinetoli e Buen Retiro di Pescara, selezionati sabato 17 febbraio al Titty Twister, assieme al gruppo The Shadow Line di Roma, precedentemente selezionati il 10 febbraio.

La giuria ha ritenuto di non procedere, per ora, a recuperare una formazione tra coloro che si erano esibite alla semifinale del 10 febbraio.

I Robin Eats the Killer Whale sono un quartetto acido e trasversale, caratterizzato dalle distorsioni e sugli effetti sonori. Sono formati da Andrea Pulcini, chitarra e voce, Ugo Mancini, tastiere, Henry Giardini, basso, Luca Silvestri, batteria.

Gli abruzzesi Buen Retiro si sono contraddistinti invece per il noise d’autore, proposto con notevole personalità e con testi minimali e introspettivi. La band è formata da Mauro Spada, basso e voce, Emiliano Verrocchio, batteria, Carmine Blasioli, chitarra.

Il Festival nazionale del rock alternativo alla sua XV edizione si ferma per qualche settimana. La prossima semifinale sarà il 17 marzo, con questi gruppi in gara: Daydream e Lop-Sided, entrambi di Venezia, Psychopathic Romantics di Caserta, The Carving di Bari, La Stanza di Bologna, The Lotus e Fairklang, entrambi di San Benedetto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 432 volte, 1 oggi)