ACQUAVIVA PICENA – Nuovi sviluppi nelle indagini dei Carabinieri, che nella notte fra il 20 e il 21 febbraio avevano già portato al fermo di quattro giovani – di cui due sono stati arrestati – e al sequestro complessivo di 500 grammi di hashish.
Nella notte del 22 febbraio, infatti, i militari dell’Arma sono risaliti a D.B., pregiudicato di 36 anni originario di Acquaviva, che deteneva 30 grammi della sostanza nella sua abitazione. A poche ore di distanza, sono state effettuate altre perquisizioni domiciliari a carico di cinque giovani acquavivani, tutti maggiorenni e incensurati. In totale sono stati sequestrati altri 70 grammi di hashish.
Il pregiudicato è stato arrestato con l’accusa di detenzione di sostanza stupefacente a fini di spaccio, mentre per i cinque giovani sono scattate la segnalazione come consumatori e la denuncia a piede libero.
Nel corso di un’altra operazione di controllo presso il centro commerciale Porto Grande, gli uomini del capitano Giancarlo Vaccarini hanno individuato anche due extracomunitari clandestini. Si tratta di un senegalese e di un albanese, sui cui pendeva già un’ordinanza di espulsione dall’Italia.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.312 volte, 1 oggi)